Il grande baseball della Major League torna su Sky, da oggi sul canale 213

7 04 2008

Il baseball delle Grandi Leghe americane torna su SKY. E’ l’effetto di un accordo di ampio respiro raggiunto da Sky con ESPN e presentato presso la sede del grande network sportivo a Bristol (Connecticut) negli Stati Uniti.
“L’Italia è un mercato molto importante” ha spiegato la Vice Presidente ‘anziana’ con delega ad Europa, Medio Oriente ed Africa di ESPN, Lynne Frank. “Ha una base di appassionati di sport notevole e siamo molto felice di servirla”. Leggi il seguito di questo post »





Il baseball italiano e la RAI: ecco tutti i “numeri” di un rapporto importante

8 03 2008

di RICCARDO SCHIROLI
(responsabile comunicazione FIBS)

La ‘regular season’ della stagione 2007 del baseball italiano si è chiusa con 14 telecronache dirette, una per ciascuna settimana, trasmesse da Rai Sport Satellite. Delle 14 trasmissioni 8 sono iniziate attorno alle 22 e per 3 volte il collegamento è partito alle 21.30. In 2 casi la Rai ha trasmesso la partita integralmente. Solo una volta (3 maggio, Nettuno-Grosseto) il collegamento è iniziato dopo le 22.30 e sempre una volta (31 maggio, Bologna-Parma) è iniziato dopo le 23.
La stagione 2007 è stata la prima della storia del nostro sport nel corso della quale è stata garantita una diretta per ciascuna giornata di ‘regular season’. Il progetto legato agli anticipi del giovedì sera risale in effetti alla stagione 2006, ma in quell’anno la Rai cancellò una delle dirette per dare spazio ad un meeting di atletica leggera.

Per la FIBS il rapporto con la RAI è estremamente soddisfacente e la trattativa per il rinnovo dell’accordo è in fase avanzatissima. Con ogni probabilità, insomma, anche per la stagione 2008 vedremo ogni giovedì una partita di baseball in diretta. Leggi il seguito di questo post »





Elio e Faso showmen al Dopofestival e “messaggeri” del baseball

28 02 2008

di MAURIZIO ROVERI

A Sanremo il “vero” Festival è quello che viene dopo. A tarda ora. Ma vale la pena aspettarlo. Appuntamento imperdibile con la buona musica, con l’ironia, con la freschezza e la spontaneità di uno show che ha ritmo, energia, imprevedibilità, simpatia e soprattutto idee.
Il “Dopofestival” di Elio e Le Storie Tese è un momento di televisione gradevolissima. Vorresti che ogni puntata non finisse mai. Un’oretta che scorre via liscia, gustosa, divertente. Tutta da apprezzare. Questa è la dimostrazione più chiara che è ancor possibile fare della TV intelligente. E “nuova”. In semplicità. Come gli Elìì sanno fare.
Leggero, scanzonato, moderno. Questo è il Dopofestival. Spettacolo puro. E, ovviamente, anche molto professionale: c’è tutta la qualità (si vede, si sente, si apprezza) di musicisti straordinari. La creatività di Elio e dei suoi amici non ha rivali.
Fa piacere osservare che un personaggio geniale come Stefano Belisari (in arte Elio) non manca mai di “pubblicizzare” lo sport che ama: il baseball. Leggi il seguito di questo post »





Diamo baseball a chi lo vuole acquistare

16 01 2008

di RICCARDO SCHIROLI

In qualità di responsabile per la comunicazione della FIBS, accolgo con notevole soddisfazione la nascita di un nuovo luogo virtuale dedicato al nostro sport preferito. Anche perché ho avuto l’onore di essere citato (seppur indirettamente) già in 2 dei primi 6 interventi. Gran nutrimento, per il mio smisurato ego. Al riguardo, mi preme comunque chiarire qualche concetto.
Io credo nel rispetto dei ruoli. Il mio è quello di gestire la comunicazione della FIBS. Quello dei giornalisti di baseball (specie che in Italia, sfortunatamente, appare in via di estinzione) è informare gli appassionati di baseball. E’ auspicabile che si trovi un punto di equilibrio soddisfacente tra chi fa informazione “timbrata” (cioè noi) e chi di questa informazione “timbrata” è utente (cioè i giornalisti di baseball). Ma può anche non succedere, con tutta una serie di conseguenze.
Discutere fa parte dei rispettivi ruoli, ma essere in disaccordo non significa necessariamente passare la propria vita a fare le pulci al lavoro altrui. Leggi il seguito di questo post »