IBL, la sfida della settimana: Grosseto in emergenza non regge l’urto del Nettuno in gara3. Mazzotti non rischia l’ammaccato Kelli Ramos e perde definitivamente Riccardo De Santis, che sarà operato

15 06 2008

di MAURIZIO ROVERI

Il Grosseto perde i pezzi. Si ferma anche Kelli Ramos, ammaccato per un paio di dolorose botte accusate le sere scorse. E frattanto – inquietante – rimbalza la notizia che Riccardo De Santis, da tempo il “grande assente”, dovrà operarsi: la sua stagione, quest’anno durata lo spazio di un… mattino, va considerata finita.
C’è il Nettuno allo Jannella, è il grande “nemico” di questi anni, però manager Mazzotti non ha la squadra per dare battaglia. Non può neanche permettersi di “rischiare” Kelli Ramos, né di spremere il braccio di Ginanneschi (il quale infatti viene risparmiato), perché il club maremmano è alla vigilia della “sua” Coppacampioni che andrà in scena da martedì nel rinnovato e bellissimo stadio grossetano. Un appuntamento di prestigio, un obiettivo che stavolta va centrato dopo la delusione di due anni fa. Si comincerà martedì, primi avversari i Royals Greys che vengono dal Belgio. Nello stesso giorno Riccardo De Santis, che è out già dal 10 maggio, verrà operato.

Leggi il seguito di questo post »





IBL, la sfida della settimana. Grosseto autolesionista in gara2, sullo 0-0 al 7° inning “prova” Oberto (che per infortunio non saliva sul monte da 10 mesi) e regala la partita alla Danesi Nettuno: 5-2

14 06 2008

di MAURIZIO ROVERI

Si dice che sia stato Mikkelsen. A “caldeggiare” il ritorno di Junior Oberto sul monte di lancio. Dopo dieci mesi di stop per infortunio. E al settimo inning d’una partita sul filo dell’equilibrio, inchiodata sullo zero a zero per sei riprese, contro il Nettuno. Che c’entra Mikkelsen?, potrebbe domandarsi qualcuno. C’entra. Non è soltanto il bravissimo lanciatore straniero “partente” del Grosseto, ma fa anche parte dello staff tecnico di Mazzotti come pitching coach. E allora pare che ieri sera, in gara2 fra i club che si fronteggiano per il secondo posto in classifica, Mikkelsen abbia talmente insistito al punto di convincere Mazzotti a rinunciare dopo sei riprese a Chris Cooper, magistrale fino a quel momento, per “verificare” le condizioni di Oberto.
Ah sì, per verificarlo… l’hanno verificato: in un attimo quattro battute valide concesse, su cinque battitori affrontati. E’ riuscito a far battere un singolino anche all’inconsistente Luis Ugueto!
Manager Mazzotti e il suo pitching coach non hanno avuto neppure il tempo di guardarsi negli occhi che… il Nettuno già stava sul 2-0. Leggi il seguito di questo post »





IBL, al Grosseto (3-1) gara1 con Nettuno. Fondamentale l’impatto aggressivo dei maremmani. Vince Mikkelsen, salvezza di Ferrari. Bravo Kelli Ramos. La Danesi (2 errori) non ha niente in attacco da Ugueto

13 06 2008

di MAURIZIO ROVERI

Gara1 al Montepaschi. Che interpreta una partita tatticamente esemplare. Con il suo baseball logico, pulito, esaltato dalla prestazione superlativa della “batteria” formata dal lanciatore Lincoln Mikkelsen e dal catcher Kelli Ramos. Due vecchi draghi che impongono il loro mestiere, la loro personalità, permettendo al Grosseto di tenere sotto controllo la partita dopo il rapido vantaggio iniziale: 2 punti subito subito, con Nunez e Jairo Ramos a mettere energicamente sotto pressione Nelson Cruz, e con Gabriele Ermini a firmare la battuta valida più importante del match. Impeccabile Mauro Mazzotti, manager del Montepaschi, nell’intuire al volo un segnale di cedimento dell’ottimo Mikkelsen togliendolo senza esitazione all’ottavo inning e scegliendo felicemente il closer. Mazzotti punta su Anthony Ferrari, che chiude alla grande rivelandosi l’uomo giusto al momento giusto. Leggi il seguito di questo post »