Italian Baseball Series: San Marino vince garasette (7-5) e per la prima volta è campione d’Italia. Grande Estrada sul monte di lancio. Fuoricampo di De Biase e di Francesco Imperiali. Seimilacinquecento spettatori allo Steno Borghese

7 09 2008

di MAURIZIO ROVERI

La Repubblica di San Marino è campione d’Italia! Lo scudetto di  un campionato italiano va all’estero. Succede per la prima volta volta. E diventa un Evento. Non era mai accaduto, prima che la T&A firmasse l’impresa di ieri notte in gara7 (lo spareggio) sul diamante di Nettuno. Vincendo il match decisivo per 7-5, con qualche apprensione di troppo nell’affannoso finale dopo avere comandato sul 4-1 e sul 7-2.
Nella notte più magica di un club  fondato nel 1985 (quando Nettuno aveva già quarant’anni di storia importante e aveva vinto 12 dei suoi 17 scudetti…) il tempestoso Max De Biase ha strappato il cuore al popolo nettunese. Devastante, il bomber italoargentino: un doppio, un singolo, un pazzesco fuoricampo con la pallina atterrata sui tetti delle case. E 3 “punti battuti a casa”.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci




Italian Baseball Series: il Nettuno fa sua un’emozionantissima gara6 (4-3) e completa la rimonta. I Titani confezionano 3 fuoricampo, ma tutti da 1 punto. Stasera gara7: si assegna lo scudetto

6 09 2008

di MAURIZIO ROVERI

Tutta la potente suggestione del baseball, e tutta l’intensità emotiva che questo sport sa creare, in quegli ultimi rabbiosi  assalti del San Marino. E nella resistenza, sofferta e coraggiosa, del Nettuno che difendeva con le unghie il suo vantaggio. Una “battaglia” fisica e mentale vissuta dai seimila dello Steno Borghese in un’atmosfera di spaventosa tensione, con il fiato sospeso in gola. In un attimo, poteva essere l’inferno oppure il paradiso per il grande popolo nettunese. Leggi il seguito di questo post »





Italian Baseball Series: è l’ora dello scudetto. Stasera gara6 a Nettuno e domani l’eventuale gara7. San Marino, in vantaggio per 3 vittorie a 2, vuole entrare nella storia. La Danesi si aggrappa al fattore-campo per cercare la grande rimonta e un titolo che manca dal 2001

5 09 2008

di MAURIZIO ROVERI

Si assegna lo scudetto del baseball. Tutta una stagione in una partita. O in due. Dipende. San Marino è in vantaggio: tre vittorie contro due. Però da stasera la serie si sposta di nuovo sul Tirreno e c’è da immaginare che lo stadio “Steno Borghese” di Nettuno sarà una bolgia.
Al team della Repubblica del Titano basta un successo per vincere il titolo, realizzando – se ci riuscirà – una performance che non ha precedenti nello sport italiano: diventare la prima squadra “estera” campione d’Italia (in Francia ha fatto storia l’A.S. Football Monaco, il club di calcio del Principato monegasco che nel suo palmares vanta 7 titoli nel campionato francese). Leggi il seguito di questo post »





Italian Baseball Series: “gara5” dalle mille emozioni, Nettuno vince 10-8 e ha ancora un domani. Protagonisti Luis Ugueto e Victor Arias. Venerdì in programma gara6

4 09 2008

di MAURIZIO ROVERI

Il Nettuno rialza la testa. Tira fuori l’orgoglio, vince 10-8, in una gara che per il gruppo di Ruggero Bagialemani poteva non avere un domani. E davvero c’è stato il rischio grosso che questo accadesse e che la sua stagione finisse lì sul Titano, quando ha dilapidato quattro punti di vantaggio (dall’8-4 all’8-8) nel settimo assalto del San Marino. Stavolta Ugueto, Duran e compagni hanno avuto la solidità mentale per riprendere in pugno il match mettendo pressione su Martignoni e su La Fera, i lanciatori coinvolti dal manager sammarinese Bindi dopo il disastroso “rilievo” dell’improponibile Pedro Orta.
Quei due punti all’ottavo inning, firmati da Carlos Duran (grazie ai 4 ball di La Fera su Beppe Mazzanti, in situazione di basi piene) e dal bravissimo Luis Ugueto con un rabbioso prepotente imperioso arrivo a casabase sulla volata di sacrificio di Ramon Tavarez, hanno spinto il Nettuno ad artigliare in extremis la quinta sfida di questa equilibratissima ed emozionante serie finale per lo scudetto. Leggi il seguito di questo post »





Italian Baseball Series: San Marino vince anche gara4 (4-3, fuoricampo di Suardi e Rovinelli) e balza sul 3-1. L’arbitro Chirici diventa protagonista ed espelle platealmente Bagialemani dal dugout. I Titani stasera possono diventare campioni d’Italia

3 09 2008

di MAURIZIO ROVERI

Suardi, Rovinelli, Camilo, Chirici, quattro protagonisti. In positivo i primi due, in negativo gli altri due. Suardi e Rovinelli protagonisti con i loro fuoricampo (che fanno balzare San Marino meritatamente sul 3-1 e stasera potrebbe diventare campione d’Italia!), l’esterno nettunese Camilo per uno sconcertante errore di valutazione su una palla alta che sembrava poter essere una abbastanza agevole presa al volo e l’arbitro Chirici per avere mortificato, umiliato Bagialemani permettendosi – da arbitro capo – una sceneggiata senza senso, irritante, irriverente nei confronti del Nettuno e del suo manager. Mi dispiace attaccare un arbitro che ammiravo, ma questa è la verità. E va detta. Leggi il seguito di questo post »





Italian Baseball Series: San Marino vince gara3 al 10° inning (5-4) con l’interbase Seth La Fera sul monte di lancio. Decide, a basi piene, un singolo di Vasquez per il punto di Matamoros. I Titani balzano sul 2-1 nella serie. E questa sera gara4

2 09 2008

di MAURIZIO ROVERI

Il San Marino vince la partita più improbabile, quella dei lanciatori di scuola italiana. La vince al 10° inning con un singolo di Vasquez nella “terra di nessuno” per il punto di Matamoros. La vince con l’interbase Seth La Fera mandato per necessità sul monte già all’ottava ripresa dopo che Luca Martignoni, il “partente”, si era letteralmente superato per sette inning inchiodando il potente lineup del Nettuno ad appena 3 battute valide ma poi, esausto dopo una prestazione di fortissima applicazione mentale e di notevole spessore tecnico, concedeva due fuoricampo di fila a Juan Camilo e a Peppe Mazzanti. Due “solo homer” che riportavano a galla il team di Ruggero Bagialemani: dall’1-4 al 3-4. Leggi il seguito di questo post »





L’Italian Baseball Series si sposta sul Titano: da stasera la sfida fra San Marino e Nettuno (situazione di 1-1 dopo le prime due gare) va in scena sul diamante di Serravalle. Bagialemani privo di Renato Imperiali e Leo Mazzanti. Lanciatori partenti di gara3 Martignoni e Richetti

1 09 2008

di MAURIZIO ROVERI

Due episodi hanno tenuto a galla, e rilanciato, il Nettuno sabato notte impedendogli di affondare e di venirsi a trovare nella scomoda imbarazzante posizione di 0-2. Due episodi che potrebbero diventare le “giocate-chiave” della serie, qualora il Nettuno dovesse vincere lo scudetto. Riviviamoli, questi due episodi importantissimi:
Leggi il seguito di questo post »