Liverziani e Mazzanti, sono due giocatori di scuola italiana i migliori della IBL. Dovranno essere loro le colonne di una Nazionale dalla forte identità italiana

9 07 2008

di MAURIZIO ROVERI

I marziani li abbiamo noi. E per “noi” intendo il baseball italiano. La scuola italiana.
I marziani si chiamano Claudio Liverziani e Peppe Mazzanti. Un novarese che sta vivendo a Bologna gli anni d’una splendida maturità, e un nettunese emergente che con la sua esplosiva fisicità sta diventando il terrore di ogni lanciatore avversario.
In un campionato che propone diverse stelle di scuola baseballistica straniera (Manny Alexander 11 anni di MLB, Nelson Cruz, Jesus Matos, Richard Austin, Rayner Bautista, Lincoln Mikkelsen, Raul Marval, Kelli Ramos, Adolfo Gomez, Orlando Munoz, Wuilliams Vasquez, Juan Camilo, Max De Biase, l’ex Dodgers Giovanni Carrara, Cody Cillo, Chris Cooper, Joe Mazzuca) succede che i giocatori più forti, più completi, sono due italiani. Italianissimi. Leggi il seguito di questo post »

Annunci