Ventidue Nazionali prenderanno parte ai Mondiali del settembre 2009: annunciate la formula e la composizione dei gironi

15 09 2008

Il Mondiale di baseball, che si svolgerà a settembre 2009 in Europa (e la fase clou in Italia), sarà a 22 squadre. Lo ha comunicato nei giorni scorsi la Federazione Internazionale (IBAF) a Regensburg. Nel corso di una conferenza stampa è stata illustrata anche la formula dell’Evento. Alla prima fase (che si giocherà, oltre che in Germania, in Spagna, Repubblica Ceca, Svezia e Russia) partecipano 20 squadre. E saranno 14 le Nazionali ad accedere alla seconda fase (le prime 2 di ogni girone e le 4 migliori terze).
Sono già qualificate 16 squadre: Spagna, Russia, Repubblica Ceca e Germania per l’Europa; Cuba, Canada e Stati Uniti per le Americhe; Corea, Giappone, Cina e Taiwan per l’Asia; Sudafrica e Australia. 2 squadre rappresentano i paesi organizzatori della seconda fase (Italia e Olanda). Una uscirà ancora dall’Europa (ha diritto la Gran Bretagna, ma l’Ibaf chiede garanzie, dopo che i britannici si sono ritirati a sorpresa dalla Qualificazione Olimpica la scorsa primavera. Se la Gran Bretagna non le fornirà, sarà la Francia a subentrare), 5 dalle Americhe (dal torneo di qualificazione del prossimo autunno).
Nel corso della conferenza stampa, ospitata dall’antico Municipio di Ratisbona, è stato anche resa nota la composizione dei gruppi.
Il gruppo A si giocherà a Praga (Repubblica Ceca) e vedrà al via Repubblica Ceca, Australia, Taiwan e la terza della qualificazione americana.
Il gruppo B è in programma a Barcellona (Spagna) e le partecipanti sono Spagna, Cuba, Sudafrica, e prima della qualificazione americana.
A Stoccolma (Svezia) sono in programma le gare del gruppo C, con al via Svezia, Canada, Corea e quarta della qualificazione americana.
Il gruppo D è ospitato da Mosca (Russia) e le partecipanti sono Russia, Giappone, seconda delle qualificazione americana, Gran Bretagna o Francia
Al gruppo E, che si gioca a Regensburg (Germania) sono iscritte infine Germania, Stati Uniti, Cina e quinta della qualificazione americana.

A Regensburg è anche stata sorteggiata la composizione dei 2 gironi della seconda fase.
In Olanda (Amsterdam, Rotterdam e Haarlem) giocheranno: prima dei gironi B, D ed E; seconda del girone B; prima, terza e quarta delle terze.
In Italia (varie sedi del centro nord del Paese) saranno impegnate: prima dei gironi A e C; seconda dei gironi A, C, D ed E; seconda delle terze.
Come è noto, le prime 4 di ciascun gruppo accederanno alla fase finale, che si giocherà nel centro sud dell’Italia con base a Roma.
Nel corso della conferenza stampa, condotta dal giornalista televisivo Matthias Walk, ha fatto gli onori di casa il Sindaco di Ratisbona Joachim Wolbergs.
“E’ un grande onore essere tra gli organizzatori assieme a capitali come Praga, Mosca e Stoccolma e ad una grande città come Barcellona” ha detto il Burgermeister.
Il Vice Presidente della Federazione Tedesca Juergen Elinshans ha chiarito i motivi che hanno portato ad individuare Regensburg come sede delle partite in Germania: “E’ stata una decisione veloce. Qui c’è il miglior stadio di Germania e la società che ha dato prova delle migliori qualità organizzative. Siamo rimasti molto bene impressionati quando abbiamo portato qui la nazionale”.
Ha ripreso quindi la parola Wolbergs: “E si scorda di dire che è anche una città bellissima…”
Regensburg ha anche un ambizioso progetto di ampliamento della “Armin Wolf Arena”, lo stadio della città bavarese (150.000 abitanti, dei quali 27.000 studenti universitari) che ha dato i natali a Papa Benedetto XVI.
Stephan Ondrachek ha illustrato il progetto, che prevede un completo rifacimento degli spogliatoi, con ingresso diretto ai ‘dug out’, la messa a norma dell’impianto secondo gli standard internazionali e l’ampliamento dei posti fino a 10.000, facendo ricorso anche a strutture provvisorie.
“Speriamo di riempirli, quei 10.000 posti” ha scherzato il Presidente della Federazione Europea (CEB, nonchè secondo Vice Presidente IBAF) Martin Miller, che ha poi proseguito enfatizzando il significato politico del Mondiale PanEuropeo.
“Il baseball è uno sport molto praticato nel mondo, ma non molto considerato in Europa. Se riusciamo ad avere visibilità diversa in Europa, faremo un grosso passo avanti verso il ritorno alle Olimpiadi”.
Ha aggiunto il Segretario Generale IBAF John Ostermeyer: “Il baseball è ritenuto da molti uno sport americano che si gioca da altre parti, ma per noi è uno sport internazionale che si gioca anche in America. L’Europa, grazie a dirigenti come Martin Miller e Riccardo Fraccari, ha oggi una Federazione Continentale molto forte e sono sicuro che è in grado di organizzare con successo un Mondiale che coiPaesi ed è quindi un’impresa che neanche la FIFA ha tentato nel calcio”.
Riccardo Fraccari ha descritto nei dettagli la formula che è una sua creatura, ricordando in conclusione: “Si giocheranno in totale 106 partite. Sarà un intero mese di baseball in tutto il Continente, qualcosa di unico davvero”.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: