Campionato Europeo per Club a Barcellona: il Nettuno si prende la rivincita sul San Marino (3-2) in un’altra appassionante finale e sale sul tetto d’Europa. Decisivo all’ottavo inning un doppio di Ramon Tavarez

15 09 2008

(dal sito FIBS)  BARCELLONA – La Danesi Nettuno “vendica” la sconfitta nelle Italian Baseball Series piegando (3-2 il finale) la T&A San Marino in un appassionante duello al Montjuc di Barcellona, valido stavolta per il primo titolo europeo per club. La squadra di Ruggero Bagialemani è riuscita a primeggiare grazie ad un doppio di Ramos Tavarez all’ottavo inning, ma il merito è di tutta la squadra che ci ha creduto fino in fondo, a cominciare da Victor Arias, autore di una prova di tutto rispetto. Quando il partente ha dato segni di cedimento ci hanno pensato Pezzullo e Carrara a difendere il vantaggio acquisito.

Onore al merito anche alla squadra sammartinese di Doriano Bindi neocampione d’Italia che, nonostante una serie di importanti assenze e l’infortunio di Rovinelli nel corso della gara, ha lottato fino all’ultima palla arrendendosi praticamente sulla fantastica presa di Paolino Ambrosino sulla bordata di Max De Biase. “Gara8”, come l’hanno scherzosamente ribattezzata i due tecnici, tra Nettuno e San Marino è stata una partita vera, intensa, giocata con il coltello tra i denti da tutti i giocatori.

Dopo tre riprese dominate da Da Silva e Arias, al 4° San  Marino trovava il punto del vantaggio: De Biase batteva valido al centro, ma la ripresa sembrava chiusa dopo gli strike out di Arias su Rovinelli e Suardi. Colicchio e Albanese, invece, trovavano un singolo a testa che consentiva al bomber italo argentino di arrivare a casa. La riscossa nettunese partiva dalla mazza di Juan Camilo, autore, al cambio di campo, di un doppio sulla destra. Tiago da Silva accusava il colpo: base a Mazzanti e Schiavetti e singolo di Parisi per l’1-1. Il pitcher italo brasiliano raccoglieva però la secca battuta in linea di Castrì e chiudeva l’inning con un doppio gioco. Al 6° De Biase arrivava in prima su un errore di Ugueto, Rovinelli batteva valido, ma nell’azione si infortunava e  non  riusciva ad arrivare in prima. Suardi riceveva quattro ball da Arias.

I campioni d’Italia si riportavano davanti al 7°: valida di La Fera, errore di Ugueto su battuta di Francesco Imperiali e poi singolo al centro di Sheldon, che faceva segnare l’interbase. I quattro ball a De Biase occupavano tutte le basi. Il manager nettunese a questo punto chiamava sul mound Pezzullo, per rilevare Arias, arrivato a 120 lanci. Il mancino ex Paternò faceva battere male Matteini e lasciava al piatto  Suardi

All’ottavo Bindi chiamava Luca Martignoni sulla collinetta per difendere l’esiguo vantaggio, ma il mancino non riusciva a frenare la rabbiosa rimonta laziale: dopo aver eliminato Duran, il rilievo sammarinese concedeva la base a Ugueto e Camilo. Mazzanti veniva preso al volo da Matteini, ma il gran doppio di Tavarez (premiato come Mvp della finale) portava a casa i due punti che valevano il titolo di campione d’Europa.

Al nono inning, infatti, Giovanni Carrara veniva toccato in valido da Sheldon, ma l’ex Major league chiamava al lavoro i compagni di difesa,  regalandosi la seconda salvezza in due giorni e regalando al Nettuno una vittoria che ripaga in parte della delusione per lo scudetto volato via appena otto giorni fa.


Azioni

Information

12 responses

15 09 2008
Stefano

Continuo a chiedermi una cosa:
MA PER COSA HANNO GIOCATO A GROSSETO A GIUGNO?

16 09 2008
Maurizio Roveri

Era effettivamente la Coppa dei Campioni (vinta dagli olandesi del Kinheim), l’ultima Coppa dei Campioni con la vecchia formula. Ora è nato il Campionato Europeo per Club, che già da questa edizione – andata in scena nello scorso week end a Barcellona – ha messo in palio un titolo. Dal prossimo anno il Campionato Europeo per Club sarà la principale competizione, l’unica vera coppa dei campioni. Ci sarà una fase di qualificazione e poi una fase finale. Chi uscirà vincente dalla fase finale sarà la squadra numero uno d’Europa.

17 09 2008
prince

quindi chi è la squadra campione d europa?

18 09 2008
Maurizio Roveri

Prince, riprendo la risposta che ho dato al precedente lettore: il Kinheim Corendon ha vinto a giugno la Coppa dei Campioni (andata in scena a Grosseto), il Nettuno ha vinto a settembre il Campionato Europeo per Club che – a quanto mi risulta – doveva partire ufficialmente dal 2009 (diventando la vera Coppacampioni) ma che evidentemente è stato anticipato a quest’anno. Pertanto, nel 2008 sono stati assegnati in via eccezionale due Trofei.
Non c’è da meravigliarsi: sono le contraddizioni e gli equivoci tipici del baseball in Europa (Italia compresa, ovviamente…).

18 09 2008
Stefano

Deve valere più la Coppa Campioni, perchè, ovviamente, sono le squadre vincitrici di un campionato nazionale.
Che poi si faccia il paragone col calcio, si sa che la Champions vale molto di più della UEFA,, e poi comunque allaSuperCoppa partecipano le 2 vincitrici dei trofei, mica le finaliste!( anche se poi quest’ anno ha vinto lo Zenit)
Avrei voluto vedere le la Coppa Campioni la vinceva il Grosseto cosa veniva detto…….

18 09 2008
Ufficio Stampa Danesi Nettuno BC

Per fare chiarezza in questa situazione di confusione creata da una discutibile gestione del baseball e livello europeo ed i taliano, riteniamo di intervenire per fare alcune precisazioni. Non è un problema di come si chiama questa o quella coppa, il problema è nel contenuto, nell’assegnazione del titolo, e faccio un esempio; l’inviato della Fibs, Maurizio Caldarelli nel suo articolo la chiama Supercoppa Ceb, scrivendo poi nel suo pezzo che “il doppio di Ramon Tavarez all’ottavo inning vale il titolo di campione d’Europa per il Nettuno”. Lo scrive l’inviato della Fibs, non l’Ufficio Stampa della Danesi Nettuno, quindi non è un commento di parte. Il più importante giornale sportivo d’Italia, La Gazzetta dello Sport, titola “Campioni d’Europa, Nettuno sale sul trono”, mi sembra che più chiaro di cosi…Un ultima considerazione, sul sito ufficiale della Ceb le due manifestazioni di giugno, a Grosseto ed a Regensburg, sono sempre state chiamate entrambe European Cup, senza la distinzione tra Coppa Campioni e Coppa Ceb. Valevoli come gironi di qualificazione per la Final Four di Barcellona. L’unico errore nell’organizzazione è stato quello di inserire tutte le vincitrici dei campionati in un girone e le seconde in un altro girone, ma questo è stato dovuto ad un problema di tempi sulla decisione di togliere di mezzo le due “vecchie” coppe per sostituirle con il nuovo campionato Europeo per club, decisione presa dopo aver già composto i gironi ed i calendari delle due manifestazioni di Giugno. Tutto questo però non deve sminuire il valore del successo della Danesi Nettuno che legittimamente a Barcellona è diventata Campione d’Europa per club.

19 09 2008
Maurizio Roveri

Condivido totalmente l’intervento dell’Ufficio Stampa del Nettuno Baseball, che serve per fare chiarezza a proposito d’una situazionne che si porta dietro inutili equivoci. Il Nettuno ha vinto a Barcellona la European Champions Club. Che, tradotta in italiano, altro non è che il Campionato Europeo per Club. A me risulta che la Commissione Tecnica delle Final Four in terra catalana avesse annunciato che la squadra vincitrice andava considerata campione d’Europa.

19 09 2008
Stefano

su baseball.it si legge:
Ma ad Haarlem sono preoccupati non tanto per i playoffs ma per una possibile mazzata da parte della CEB. A quanto pare infatti la European Cup 2009 (in programma ad Aprile) potrebbe non vedere la partecipazione proprio del Kinheim poiché la federazione europea intenderebbe sospenderlo per aver disertato le “Final Four” di Barcelona. Il Corendon ovviamente si difende dicendo che c’era una regular season che si stava concludendo, con la griglia dei playoff tutta da stabilire e con gare da giocare fino a metà ottobre.
D’altronde il calendario della Hoofdklasse era stato fissato in largo anticipo dalla federazione olandese, la KNBSB, mentre la CEB aveva schedulato la fase finale della European Cup molto più in là e comunque troppo tardi per poter cambiare il programma iniziale del torneo orange.
Non solo. Il Kinheim ha dato anche 7 giocatori alla nazionale olandese che ha partecipato alle Olimpiadi di Pechino (3 giorni dopo dalla cerimonia di chiusura si sono rituffati nel torneo nazionale), senza quindi nessuna possibilità di poter aggiustare il calendario del campionato.
Non c’è stato ovviamente nessun problema per le squadre italiane e per il Barcellona che hanno completato per tempo i rispettivi tornei nazionali. Mentre in alcuni paesi, oltre l’Olanda, come Francia, Germania, Belgio, Svezia, Repubblica Ceca, si sta ancora giocando.
Arrivare a sanzionare il Kinheim mi pare una cosa spropositata in considerazione di quanto letto qui sopra, rimane il fatto che la CEB ha dimostrato un dilettantismo pazzesco non considerando le giuste esigenze delle squadre olandesi di giocarsi il proprio campionato nella stesura dei calendari!

19 09 2008
Ufficio Stampa Danesi Nettuno BC

Confermiamo quanto da Lei scritto, caro Roveri, nella riunione tecnica alla vigilia della Final Four: lo stesso Jan Esselmann, l’olandese membro della commissione tecnica della CEB, ha comunicato a tutti i dirigenti delle squadre che la Final Four avrebbe assegnato il titolo europeo per club. A conferma di tutto vi riporto le parole del presidente federale Fraccari giunte in sede dopo la vittoria in terra spagnola:”Congratulazioni per la brillante affermazione che porta una squadra italiana sul tetto d’Europa”. Firmato, Riccardo Fraccari.

20 09 2008
Stefano

O.K!
Mi aspetto ora che la CEB sanzioni il Kinheim per la mancata partecipazione alla final four con l’ esclusione alle manifestazioni future e si faccia restituire l’ inutile coppetta vinta a Grosseto per la quale si atteggiano a Campioni d’ Europa…….

23 09 2008
Bob_21

Il fatto che l’abbia detto Fraccari, non significa proprio un bel nulla.
Gli olandesi han vinto il torneo di Grosseto che si chiama Coppa Campioni ed era l’ultima, ed una squadra che non ha vinto nulla nel 2007 nè nel 2008 , si gratifica del titolo di Campione d’Europa per club, giocandosela con altre 3….
Ma per favore.
Diciamo che questa doveva essere una manifestazione di lancio,
che non son riusciti neanche a programmare in anticipo ma l’hanno fatto gia’ in corsa.
Gli olandesi difatti erano gia’ programmati. Loro a Pechino , c’erano.

25 09 2008
Maurizio Roveri

La Danesi Nettuno ha vinto effettivamente la prima edizione del Campionato Europeo per Club. Sarà anche un titolo… dimezzato (in un anno in cui esisteva ancora la “vecchia” Coppa dei Campioni, vinta dagli olandesi del Kinheim), tuttavia resta un Trofeo importante. Sicuramente più della Coppa Italia (o… del nonno), tanto per fare un esempio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: