Campionato Europeo Under 21: azzurrini sconfitti in finale dalla Spagna (11-2), tuttavia è un argento importante del quale bisogna essere fieri. E che dovrebbe far aprire gli occhi al piccolo mondo del baseball italiano…

8 09 2008

Un secondo inning quasi stregato, dopo tre facili out nel primo, ha pesantemente condizionato la finale del Campionato Europeo Under 21 di Pamplona, nel quale l’Italia si trovava ad affrontare una Spagna più esperta e sostenuta da una cornice di pubblico mai vista da queste parti.
Il partente azzurro Michele Quattrini colpisce il primo uomo, Oscar Roman, che avanza in seconda sul bunt valido di Garcia, poi, con due out, Yancarlo Franco batte un singolo interno e le basi si caricano. Massellucci a questo punto manda sul monte Matteo Pizziconi, che concede tre basi per ball consecutive, che valgono altrettante segnature spagnole, prima di chiudere con uno strike out.
Mentre l’attacco azzurro tarda a prendere le misure su Oscar Jimenez, a parte Paolo Golisano che chiude a 2 su 3, nel terzo e nel sesto inning il dh Franklin Tavarez batte i primo dei suoi tre fuoricampo della partita, impresa che sottolinea comunque come il campo di Burlada, con i suoi 90 metri scarsi a destra, vada parecchio stretto a questa categoria. Sullo 0-5 sale sul monte Valerio Simone e il sesto è anche l’attacco in cui l’Italia produce i suoi soli 2 punti, con un singolo di Reginato che porta a casa De Simoni (base per ball) e Alex Liddi (linea contro la recinzione di destra: singolo).
La Spagna si porta sul 2-6 al settimo, e nello stesso inning si presenta l’ultima occasione per gli azzurri di riaprire la partita: con due fuori e corridori agli angoli, De Simoni potrebbe riempire le basi per Liddi, ma la chiamata arbitrale non gli è favorevole e sul suo K finiscono le speranze di una squadra che al quarto aveva anche perso Sabbatani, costretto ad uscire per una botta alla mano e sostituito dietro il piatto da Sambucci (visto il permanere del problema – peraltro simile – di Reginato) e poi anche Ularetti, schierato in prima per Sambucci, che si fa male al ginocchio correndo in prima dopo una battuta in diamante.
Al nono, gli iberici volano sul 2 a 11, mettendo a segno 5 punti, 3 dei quali grazie all’homer numero tre di Tavarez, su Lucati.
Poi è festa grande giallorossa sul diamante di Burlada, in cui la Spagna festeggia il suo primo oro dal 1953.
L’Italia di Massellucci, Costa, Cretis, Da Re e Trinci conquista un argento meritatissimo con un gruppo che in gran parte ci sarà ancora fra due anni, pronto alla rivincita, in questa medesima categoria.

Piccola personale consolazione per Alex Sambucci, Stefano De Simoni e Luca Panerati, inseriti dalla giuria dell’organizzazione nella selezione virtuale All-Star della manifestazione, rispettivamente come prima base, esterno centro e lanciatore mancino.

___________________________________________

(m.rov) Non è andata bene, la finale del Campionato Europeo Under 21. Si sapeva che sarebbe stata durissima, perchè la Spagna è più esperta e mi risulta che sia composta da diversi ragazzi venezuelani o comunque del Caribe naturalizzati spagnoli. Noi siamo fieri della nostra Italia che è vera Italia, di questi azzurrini che nelle quattro partite prima della finale hanno mostrato carattere e talento. E’ una medaglia d’argento che vale e he ancia un messaggio: ecco la strada giusta. Si sono fatti onore, Alex Sambucci, Stefano De Simoni, Luca Panerati e i loro compagni. Loro rappresentano il domani del baseball italiano. E di validi “prospetti” ce ne sono tanti altri, nelle varie fasce d’età. Bisogna coltivarli, bisogna saperli valorizzare. Il promettente secondo posto ai campionati europei di Pamplona è merito anche del lavoro rigoroso di un bel gruppo di allenatori-insegnanti: Massellucci, Cretis, Costa, Trinci, Da Re.

Il baseball in Italia avrebbe un buon potenziale, che rimane parzialmente inespresso perchè a livello dirigenziale e a livello tecnico non si fa tutto quello che è necessario fare. E’ una sensazione che ho da tempo, da troppo tempo. Se le società (particolarmente quele della massima serie) sapessero e volessero lavorare di più sul settore giovanile…


Azioni

Information

4 responses

8 09 2008
Dino G Grosseto

Non mi stancherò mai di sostenere che occorre aumentare il numero di
giocatori italiani ed in seguito,creata una base solida,anche il numero
delle squadre competitive nella IBL.Mi sembra che qualcosa in questo senso
si muova in federazione ma penso che ci voglia una modifica radicale
per accellerare tale crescita.

Modificherei il tutto in questo modo e vorrei conoscere opinioni in merito:

partiamo dalla serie C : le società che fanno parte di questa serie hanno
giocatori quarantenni che ormai giocano solo per puro divertimento per-
sonale con ricca merenda collettiva alla fine della tenzone

la serie B è un misto di società come sopra con qualche eccezione

la serie A2 è una serie in cui si gioca veramente e si guarda anche al futuro
ma il divario,soprattutto mentale,con la IBL è abissale.

Io modificherei il tutto come segue:

serie C :campionato amatoriale regionale con eventuali finali nazionali

serie B : l’iscrizione in questa categoria comporta l’obbligo di almeno
una squadra del settore giovanile e almeno cinque giovani under 25
a referto

Serie A2 in tre gironi nord-centro-sud potrebbero rientrare città come
Milano,Firenze Roma,Genova,Torino,Trieste in modo da essere subito
sotto la IBL per ogni evenienza,non si sa mai……

Campionati giovanili che prevedono anche un intergirone in modo che
il maggior numero di squadre si incontrino fra loro e non solo le
migliori che poi andranno a fare le finali

In ultimo il mio chiodo fisso e cioè franchigie a libera circolazione in
modo che i giovani possano respirare aria di IBL in ogni momento
e quindi allenarsi con i migliori giocatori possibili,seguire partite
importanti e possibilmente giocare qualche inning

Io la vedo cosi e non riesco a capire quali ostacoli e controindicazioni
vi siano per applicare,in sintesi,qello che gli inventori di questo gioco
applicano da sempre.

11 09 2008
paolo palmieri

sono d’accordo con il lettore che si firma Dino .

11 09 2008
Bob_21

Dino grosseto
…ma tu parli di IBL….
….libera circolazione…
…giocare qualche inning in prima squadra…
ma questo e’ professionismo!!!
Secondo te ne hanno un’idea in Federazione, dove c’e’ anche un Vs rappresentante….?

15 09 2008
Dino G Grosseto

Bob non centra niente il professionismo: quello che ho esposto è solo
un diverso assetto del movimento, una visione pratica e realistica
di quello che secondo me si dovrebbe fare per aumentare la base di
giocatori italiani per formare più squadre.
Gli allievi del Massellucci, come quelli di Poma o di Schianchi sono
la crema dei giovani che giocano con impegno nelle varie società, ma
sono ancora pochi e andranno conservati facendoli giocare con soddisfazione
Molti di loro non sarà possibile farli giocare ad alto livello e pensi che
si adatteranno a giocare in seie C o in serie B ?
Ma hai mai assistito a partite di quelle serie? Se alcuni di quei ragazzi
finissero lì dopo tre/quattro allenamenti consegnano la divisa e smettono.
Il fatto è che i settori giovanili sono difficili da portare avanti e non
solo per i costi; devi trovare delle persone che se ne occupano e, credimi,
se ne devono occupare intensamente perchè ti prendono in maniera
totale. Hai mai provato a mettere d’accordo 15/16 mamme su orari e giorni
di allenamenti, sui mezzi da utilizzare per le trasferte e gli orari di partenza, spiegare che si gioca in nove e che se il figlio non ha giocato,giocherà e
cosi via. Bene io l’ho fatto per venticinque anni e ti assicuro che occorre
tanta ,ma tanta passione per farlo. E’molto più facile criticare, scrivere su
chat e blogs e lasciar fare ad altri ed in Federazione bene o male qualcosa
fanno, certo molto spesso sono condizionati dalle esigenze delle società
che spesso sono gestite da pochissimi appassionati che non hanno molto
tempo per curare anche i rapporti con la Federazione stessa.
Il mio invito è quello di andare ad ingrossare la schiera dei dirigenti in
società e non conta il ceto sociale o l’età o altro,conta solo la passione
per questo gioco.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: