Round robin, prima gara della seconda settimana: il Nettuno sul Titano verifica quanto vale il San Marino; quasi uno spareggio a Grosseto dove Bologna non trova più l’esonerato Mazzotti

13 08 2008

di MAURIZIO ROVERI

E adesso, come farà Marco Nanni che aveva preparato le contromisure ai bunt di Mazzotti? Il suo maestro” non c’è più alla guida del Bbc Grosseto. E l’uso del bunt presumibilmente verrà… proibito in tutta la Maremma e dintorni. Il tecnico di Bologna, spiazzato dalla mossa a sorpresa della società di Claudio Banchi, è da ieri sera che sta mettendo sottosopra il cervello per cercare di intuire quali strategie escogiteranno Jairo Ramos e Lincoln Mikkelsen i quali, da questo momento, sono i veri strateghi del Grosseto.
Sto scherzando ovviamente, un po’ di ironia non guasta, ma c’è anche qualcosa di vero. Allo Jannella, stasera, il Montepaschi potrebbe proporre qualche accorgimento tattico, qualcosa di differente dal passato più o meno recente.
Nanni, tuttavia, è tranquillo. Ne ha parlato con la squadra al termine dell’allenamento di ieri. E la “filosofia” del manager della Fortitudo segue la strada più logica. “Ho detto ai miei giocatori di stare tranquilli. Non ci interessa quel che farà il Grosseto e chi ci sarà a guidarlo, l’importante è che la Fortitudo giochi il baseball giusto per vincere. A noi non deve cambiare niente. La determinazione deve essere la stessa, che ci fosse Mazzotti o che ci siano Jairo Ramos e Mikkelsen a decidere le tattiche del Grosseto”.
Nanni in questi giorni sta lavorando psicologicamente sul suo gruppo, dopo le due sorprendenti sconfitte casalinghe di venerdì e di sabato scorsi per mano (o meglio, per le mazze…) del San Marino. La Fortitudo per la primissima volta in questa stagione si trova in una situazione delicata, difficile. E’ stata costretta ad assaggiare la polvere dopo mesi in cui ha cantato e danzato da protagonista. E ora si trova nella situazione (che non conosceva) di inseguire, di togliersi dai pasticci. E deve cominciare a farlo da una partita in trasferta (anche se giocare fuori casa in realtà non è un problema per Liverziani e compagni, i quali in questa stagione hanno perso 7 volte su 10 al Falchi di Bologna…).
Anche il Montepaschi si trova nella delicata situazione di una vittoria e due sconfitte dopo la prima settimana del round robin, e pure i maremmani non possono permettersi un altro passo falso.
Tuttavia, quel loro 1-2 contro il Nettuno non era poi un risultato così brutto da cacciar via… Evidentemente, allora, non ci sono soltanto motivi tecnici ad avere spinto la società maremmana a fare la scelta eclatante di esonerare un personaggio come Mazzotti. Si fosse trattato soltanto di un discorso tecnico, il Bbc Grosseto avrebbe preso questa decisione già domenica oppure lunedì.
Se è stata all’improvviso fissata una riunione del Consiglio Direttivo per martedì alle ore 13 è presumibile che la situazione sia precipitata. E’ vero che la squadra sabato ha vinto, rimanendo così a galla e ancora in corsa lungo la strada che porta alla finalissima per lo scudetto. Però è anche vero che certi episodi di venerdì (è clamoroso il Grosseto che si fa rubare casabase due volte nella stessa partita, roba da Guinness dei primati…) hanno evidentemente lasciato il segno. Indicando un clima di tensione forse eccessiva all’interno del gruppo.

C’era aria di fronda? Il sospetto è forte. E sfiora anche i pensieri di Marco Nanni, primo avversario del “nuovo” Grosseto questa sera con la sua Fortitudo. “Bisogna vedere se c’è stata una rivolta interna e chi sono i capi-rivolta: in tal caso, è chiaro che i capi-rivolta stasera daranno il cento per cento. Ma, ripeto, per noi, per il nostro atteggiamento in campo, non deve cambiare niente”.
Prima partita della seconda settimana di questo girone di semifinale. E’ la gara del mercoledì, quella dei lanciatori di “scuola” italiana. Sulla carta Fortitudo favorita, con il suo cast affidabilissimo composto da Fabio Betto (già 8 partite vinte in questa stagione), Matteo D’Angelo, Alfredo Delgado, Fabio Milano, Riccardo Paoletti. Grosseto, che nella gara dei lanciatori di scuola italiana è da tempo in emergenza, risponderà con l’orgoglio, con il cuore del suo vecchio capitano Emiliano “Gina” Ginanneschi, il cui braccio è stato però abbastanza e necessariamente sfruttato in questo periodo (7.11 di media pgl mercoledì scorso nell’impatto con il lineup del Nettuno), e poi Avagnina e il giovanissimo Medaglini che ha debuttato una settimana fa. Con un monte di questo tipo il Grosseto dovrà fare soprattutto affidamento sull’attacco per cercare di vincere la partita, ma nel trittico contro Nettuno i maremmani hanno fatto registrare un misero 155 di average. La reazione del dopo-Mazzotti cambierà il trend?
Ha il sapore d’uno spareggio la gara dello Jannella. Chi perde questa partita (soprattutto se sarà la squadra di casa), avrà un piede fuori dai playoff. Le prossime due gare si giocheranno venerdì (giorno di ferragosto) e venerdì al Falchi bolognese.

L’altro trittico di questa settimana si apre con il confronto fra le due squadre che per il momento stanno meglio. E che hanno dimostrato d’essere in salute. San Marino e Nettuno sono apparse le più aggressive. Sicuramente molto concrete nel box di battuta.
Si gioca, stasera, sul diamante sammarinese di Serravalle. Però è la partita più congeniale ai nettunesi, che propongono sul monte il grande Carlos Richetti (nessun punto concesso la settimana scorsa) e un recuperatissimo Marco Costantini. Opposti al giovane e ancora un po’ “tenero” Tonellato (94.50 di pgl nel suo primo inning da incubo in gara1 contro la Fortitudo), a Martignoni, a un Lucena tutto da ricostruire e a Nyari.
In attacco, appassionanti duelli: Max De Biase contro Peppe Mazzanti, Wuilliams Vasquez contro Juan Camilo che è letteralmente riesploso con l’avvio dei playoff (667 di media battuta, 6 pbc e 2 fuoricampo la settimana scorsa nel trittico con il Grosseto).
Da registrare il notevole 294 di rendimento offensivo della squadra del Titano contro Bologna.
La partita di San Marino sarà trasmessa in diretta sulla web tv del sito http://www.fibs.it

Girone di semifinale, 2° turno
In campo mercoledì ore 21 (lanciatori di scuola italiana)

Montepaschi Grosseto-Unipol Banca Bologna (arbitri: Taurelli, De Franceschi, Scirman)

T&A San Marino-Danesi Nettuno (arbitri: Fabrin, Bastianello, Serafini)

Classifica: Nettuno e San Marino 667 (2-1); Bologna e Grosseto 333 (1-2).

Venerdì e sabato le altre due partite, a campi invertiti.


Azioni

Information

3 responses

13 08 2008
marcello perich

Scommettiamo che Mazzotti sarà il prossimo allenatore del Rimini?

13 08 2008
Maurizio Roveri

Sì, Mazzotti alla guida della Telemarket Rimini nel 2009 è indubbiamente una possibilità. Ci sarebbe una logica in questa eventule scelta, poichè il Club dei Pirati ha necessità di recuperare organizzazione, mentalità professionale, disciplina, personalità. Si può discutere il personaggio Mazzotti sotto l’aspetto dei rapporti umani, fors’anche dal punto di vista tattico, ma NON per quanto rigurda il senso dell’organizzazione. E Rimini in queste ultime due stagioni non mi è parsa preparata e guidata in maniera ineccepibile, pur con il rispetto che merita Mike Romano e lo staff tecnico che lo affianca.
Io tuttavia avrei un’altra idea per il futuro, un’idea suggestiva dettata anche dalla curiosità: mi piacerebe vedere alla guida dei Pirati romagnoli due grandi campioni del recente passato (e attualmente tecnici, con ruoli differenti, in altri club). Mi riferisco a Paolo Ceccaroli e a Elio Gambuti. Splendida batteria lanciatore-ricevitore di anni ruggenti del baseball riminese. Due persone intelligenti, competenti, che hanno dato il cuore al baseball di Rimini. “Ciga” e Elio sono state delle bandiere, perchè non ripartire da loro? Sarei curioso di vederli all’opera insieme, come quando giocavano. Interessante se il presidentissimo Zangheri facesse questa scelta, ammesso che Ceccaroli (che allena a Collecchio) e Gambuti (cher in questi mesi sta collaborando con San Marino) siano disponibili. Mi piacerebbe vedere Rimini tornare grande e la Casa dei Pirati tornare bella.

16 08 2008
roberto sieni

Si può discutere il personaggio Mazzotti … fors’anche dal punto di vista tattico…

Fors’anche dal punto di vista tattico si può discutere Mazzotti?
Sono sorpreso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: