L’opinione di Ludovisi: Il Communicator della FIBS? Lo inserirei nella “Hall of Fame” come… buona uscita

22 07 2008

di FRANCO LUDOVISI

Solo oggi al mio rientro da un breve periodo di ferie,
momento in cui stacco decisamente da tutto, baseball compreso,
ho letto le risposte al mio scritto del 15 luglio sull’accoglienza di “parte “ del pubblico bolognese
a Mazzotti e Dallospedale.
Fare precisazioni in coda alle risposte non credo sia ora molto visibile:
provo a farlo qui.


Ho detto che Mazzotti, spesso vincente, viene preso di mira in modo particolare quando non riesce ad esserlo.
Ho detto di Dallospedale che aveva dimostrato, negli otto anni che era stato a Bologna, che cosa valesse.
Ho detto che i due personaggi si erano comportati come tanti altri giocatori, fra i quali molti sono ora presenti, ed applauditi, nella Fortitudo.
Ho detto che questo mi sembrava normale.
Avevo messo, sul finire del pezzo, anche una domanda che però non è stata riportata:
ma se questi due non sono graditi a Bologna perché mai non applaudirli ora che hanno fatto la scelta di “andare a perdere” da un’altra parte?
Nella sua risposta Massimo Ortensi dice che il trattamento ricevuto dai due personaggi in questione è migliore di quanto normalmente ricevono gi “ex” da altre parti.
Può darsi: ma dalle nostre parti questo non accade spesso, per la correttezza e competenza del nostro pubblico.
Vogliamo adeguarci agli altri? Liberi di farlo ed io libero di stigmatizzarlo.
All’amico Renzo Moretti chiedo:
ho parlato forse se ha dato di più la Fortitudo a Mazzotti e Dallospedale o viceversa?
E ancora: non essendo io Dirigente della Società né confidente di nessun Dirigente, come faccio a conoscere il modo con cui se ne sono andati?
Questa è una mia disinformazione perché invece “parte” del pubblico lo sapeva se ha “giustamente” fischiato…
Come tu dici, e non lo dico io, sono due vinti e tre persi gli scudetti della Fortitudo targata Mazzotti.
A me come allenatore nessuno, dico nessuno, avrebbe mai concesso di perdere tre scudetti:
avrei fatto le valige molto prima!

Ora due riflessioni sulla scelta di mandare in televisione, giovrdì scorso, la partita Parma-Godo anziché Nettuno-Bologna.
Mio malgrado, molto mio malgrado, devo difendere chi ha fatto la scelta:
aveva sicuramente l’avvallo “di chi conta” e se non l’aveva era perché la scelta gli era demandata.
Allora ha fatto bene a fare come ha fatto:
lui la pensava così.
Il personaggio è molto discusso, eppure resta al suo posto:
è un ottimo parafulmine.
Sono della stessa opinione di lberto De Carolis sul Comunicatore.
Personalmente lo inviterei ad andarsene con le stesse parole che Lui ha usato con me:
“ci sono tanti luoghi, FUORI DAL BASEBALL, dove la Sua “sagacia” verrebbe apprezzata.”
E, aggiungo io, potremmo dargli pure l’inclusione nella Hall of Fame come buona uscita!

Troppo difficile per me cercare di trattare argomenti che mi interessano senza toccare suscettibilità.
Non ci riesce Roveri con la sua esperienza e professionalità, figuriamoci il sottoscritto:
meglio tacere d’ora in poi?


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: