IBL, le notturne di sabato: Nettuno vince al 10° inning contro la capolista Bologna. Grosseto passa a Rimini con 9 inning di Ginanneschi. San Marino (20 valide) completa la tripletta. Parma esce dalla crisi

20 07 2008

di MAURIZIO ROVERI

Applausi. Applausi. E ancora applausi. Alla Danesi Nettuno e alla Fortitudo Italeri Bologna che anche nel sabato notte, in gara3, hanno saputo dare vita ad una partita intensa, appassionante e di alta qualità tecnica. Dieci inning sul filo del rasoio del più estenuante equilibrio. Stavolta hanno vinto i nettunesi. 2-1. I quali, dopo le sconfitte di giovedì e di venerdì, avevano l’obbligo di evitare un clamoroso sweep dentro lo “Steno Borghese”. Beppe Mazzanti (2 su 4), Juan Camilo (2 su 4), Renato Imperiali (2 su 5) con gli occhi della tigre. Motivatissimi.

Per Bologna si trattava di una partita ininfluente, avendo il gruppo di Marco Nanni già matematicamente conquistato il primo posto in regular season. Eppure, Betto, Austin, Liverziani e compagni hanno giocato con vigore, orgoglio, concentrazione, senza voler regalare nulla. Dimostrando che non ci stanno a perdere: non fa parte del loro modo di pensare. Questione d’orgoglio. Ne è venuta fuori una partita tiratissima: 1-1 al primo inning, poi otto riprese di zero a zero con lanciatori e difese a recitare un ruolo di primo piano.
Ecco il solito buon lavoro di Carlos Richetti, “numero uno” dei lanciatori della Danesi per media pgl (8 inning 4 so, 2 bb, 4 bvc e 1 pgl in questa gara), anche se il “vincente” è risultato Marco Costantini che nelle sue due riprese da rilievo ha concesso appena briciole agli avversari: 1 so, nessuna base su ball, 2 bvc, nessun pgl.
Un momento speciale per il ventiquattrenne lanciatore nettunese, figlio d’arte, che a causa di un grave infortunio con conseguente intervento chirurgico (riuscitissimo) e poi di una lunga squalifica, sta riscoprendo adesso il gusto di salire sul monte di lancio. E il gusto di tornare a vincere una partita nel campionato italiano, a distanza di quasi due anni (l’ultima volta era stata nelle semifinali-scudetto del 2006).
La Fortitudo ha affidato la partenza a Fabio Betto per cinque inning, poi ha dato spazio a D’Angelo (zero di pgl in 1.2 rl), Paoletti e Lopez Delgado. E proprio sul veterano cubano italianizzato il Nettuno al primo extrainning ha segnato il punto della vittoria.
A risolvere la partita è Renato Imperiali che firma il singolo per la segnatura di Giuseppe Mazzanti (dopo che Camilo era stato eliminato a casabase su assistenza dell’interbase Bautista al catcher Angrisano).
Adesso alla formazione nettunese (27 partite vinte e 12 perdutre) manca soltanto un successo per il matematico secondo posto. Nell’ultimo trittico di regular season la banda di Ruggero Bagialemani sarà impagnata sul diamante sammarinese di Serravalle.

E gli uomini del Titano sono ad un passo dall’assicurarsi matematicamente un posto nei playoff. Potrebbe bastare nell’ultimo turno una sola vittoria, anche nel caso che il Cariparma dovesse vincere due incontri a Grosseto. Ma al tempo stesso la T&A San Marino potrebbe pure ambire a qualcosa di più: scavalcare il Montepaschi per concludere la regular season in terza posizione.
I Titani di manager Bindi hanno acceso fuochi d’artificio nel cielo di Ronchi dei Legionari confezionando, in garatre, 19 punti con 20 battute valide: implacabili Seth La Fera (4 su 6 nel box, 3 rbi, 3 punti segnati) e David Sheldon (3 su 6, 4 rbi, 3 punti segnati). Nel 19-7 finale l’unica nota stonata è la chiusura di Lucena, che ha subìto tutti i 7 punti del Redipuglia (e 10 valide) in 3 inning.

Enorme, commovente Ginanneschi. Il vecchio capitano del Grosseto ha fatto la “completa” nella Casa dei Pirati di Rimini. “Gina” ha tenuto il monte per tutti i 9 inning! Effettuando 109 lanci e concedendo appena 6 battute valide. Vittoria in rimonta, quella dei campioni d’Italia, i quali si sono trovati in svantaggio per due volte contro la Telemarket. La formazione romagnola era balzata subito al comando con punto di Alexander su valida di Melo ed errore di Sgnaolin. Raggiunta al sesto inning (punto di Dallospedale su doppio di Ermini), la Telemarket rimetteva la testa avanti in virtù del fuoricampo (solo homer) di Manny Alexander. Ottavo inning: triplo di Dallospedale e valida di Marval (su Bartolucci, rilievo dell’ottimo Sandy Patrone) e di nuovo parità: 2-2.
Il successo del Montepaschi arrivava alla nona ripresa: con 2 out, battuta valida di Andrea De Santis, il quale rubava la seconda base e correva a casa su singolo di Nunez (con la complicità di un errore di Balgera).
Rimini ha lottato con il coltello fra i denti, opponendo ai maremmani una valorosa resistenza in questa gara, pur non avendo più nulla da chiedere al campionato: già venerdì sera si trovava nell’impossibilità matematica di raggiungere i playoff.

Il Cariparma esce dal labirinto di incertezze, nel quale era andato sorprendentemente a buttarsi, vincendo la sua prima partita del trittico casalingo contro un Godo che giovedì e venerdì aveva stupìto tutti.
La squadra di Gerali, dopo avere sprecato parecchio nel secondo e terzo inning, si scatena alla settima ripresa sui “rilievi” di Galeotti. Tre valide consecutive (doppio di Finetti, singoli di Zileri e Munoz) contro Lino Luciani. Poi gran doppio di Scalera su Petrini. Il Cariparma difende tranquillamente il vantaggio grazie ad un eccellente Mattia Salsi sul monte, 5.1 inning da rilievo con appena 1 valida concessa.

I risultati
Cariparma-De Angelis Godo 6-4
Danesi Nettuno-Fortitudo Bologna 2-1 (10 riprese)
Rangers Redipuglia-T&A San Marino 7-19
Telemarket Rimini-Montepaschi Grosseto 2-3

La classifica aggiornata
Fortitudo Bologna 795 (31 vittorie-8 sconfitte); Danesi Nettuno 692 (27-12); Montepaschi Grosseto 641 (25-14); T&A San Marino 615 (24-15); Cariparma Parma 564 (22-17); Telemarket Rimini 488 (19-20); De Angelis Godo 179 (7-32); Rangers Redipuglia 026 (1-38).


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: