Grande successo del Torneo delle Regioni sui diamanti della Franchigia Bolognese: 600 ragazzi da tutta Italia e 90 partite

30 06 2008

Una grande festa del baseball. Un appassionante happening con il meraviglioso gioco della mazza e del guantone.
600 ragazzi, giovani promesse del baseball italiano, hanno “invaso” i diamanti del bolognese in una bellissima edizione del Torneo delle Regioni.


Pieno coinvolgimento della Franchigia Bolognese, in collaborazione con il Comitato Federale Emilia Romagna, per la realizzazione della settima edizione del Torneo delle Regioni, L’importante manifestazione nazionale di baseball, riservata alle categorie giovanili, ha proposto qualcosa come oltre 90 gare nel weekend appena concluso.

Quattro gli impianti utilizzati come sede logistica, oltre che per lo svolgimento delle gare, ospitando i ragazzi in strutture allestite da Federazione e Futura Baseball, nel caso di Casteldebole e San Giovanni in Persiceto, oppure messe a disposizione dalle amministrazioni comunali e società, nel caso di Minerbio e Sasso Marconi.
Altre società della Franchigia hanno reso disponibile il proprio campo di gioco per le partite, come nel caso del Castenaso Baseball, o si sono attivate allo scopo, come nel caso di Pianoro, con campo messo a disposizione alla società di softball di Pianoro per la categoria Cadette.

Infine, un campo di serie A1 come il Gianni Falchi, per la prima volta è stato teatro della bella finale della categoria “Cadetti”, con la vittoria per 3 a 2 del Friuli Venezia Giulia sull’Emilia-Romagna, nonché delle premiazioni finali, organizzate dal Comitato Regionale FIBS, rappresentato dal Presidente Eros Reggiani, con la presenza delle massime autorità della Provincia, rappresentata dall’Assessore Marco Strada e dal Consigliere Raffaele Finelli, Presidente Commissione Sport, nonché rappresentante del Comitato nazionale arbitri, e del CONI, rappresentato dal Presidente provinciale Renato Rizzoli. Alle premiazioni hanno preso parte il Consigliere della Fortitudo Domenico D’Angelo e il lanciatore Martin Vargas.

Per quanto riguarda i risultati, l’Emilia-Romagna ha vinto la speciale classifica a punti, davanti al Friuli Venezia Giulia, aggiudicandosi il primo posto nelle categorie “ragazzi” e “cadette”. Anche in campo, diversi sono stati i protagonisti della Franchigia Bolognese. Fra i tecnici, Vanes Nottoli (San Giovanni in Persiceto), insieme ad Andrea Bettati dell’Oltretorrente (Parma), hanno allenato la squadra vincente dei ragazzi, mentre “Cibo” Carnevali e Francesco Lamanuzzi (Nuova Pianorese) sono arrivati secondi con la categoria cadetti. Nelle prime tre classificate delle 5 categorie ben 3 tecnici e 11 giocatori hanno rappresentato il diamanti della Franchigia Bolognese.


Azioni

Information

7 responses

1 07 2008
Zambo

vorrei aggiungere il campo di Ozzano dell’emilia(della società Virtus),si sono fatti in quattro anche là per il torneo.

1 07 2008
Alberto Venturi

Pensavo che il torneo delle regioni fosse stato organizzato dalla federazione nelle figure del comitato provinciale e del comitato regionale e che le società Bolognesi avessero aderito per la buona riuscita del progetto.
Scopro oggi tramite lei che è stato organizzato dalla “franchigia Fortitudo” che si è presa carico di tutto il lavoro svolto nelle ultime settimane.
Che dire , farò presente a tutti i volontari delle due società extra franchigia che si sono adoperati incessantemente per quattro giorni senza quasi dormire , che erano dei fantasmi.
Noi, questa volta, pur conservando la nostra identità ,uno sforzo collaborativo lo avevamo fatto.
Sono comunque lezioni che servono e che ci permetteranno di saperci regolare per le prossime occasioni.

Cordialmente

Alberto Venturi
Presidente di Ozzano Virtus Baseball 1975
Società del “gruppo” Athletics -Virtus-Cus Bologna

1 07 2008
pino

Solo un commento: non ho dubbi su quanto scritto, si vede che 4 cadetti della Lombardia sono stati proprio sfigati,vista l’organizzazione perfetta….
in 4 in una tenda da 2, cibo disfatto (preconfezionato) e pranzare alle 14 quando la partita è prevista per le 14,30 credo non sia il massimo.
senza rancore!

2 07 2008
Mauro Fornasari

Ad onor del tutto, è vero, il torneo è stato organizzato dal comitato regionale Emilia Romagna, o meglio è stato riorganizzato, infatti una volta ricevuta informale risposta che nè l’esercito, nè la provincia erano in grado di supportare la logistica in grande scala, a soli 12 giorni dall’evento Eros Reggiani ha deciso che avrebbero fatto da soli, anzi avremmo fatto da soli: l CRER e le società della provincia, ormai in allerta, franchigia e no.
Il sottoscritto conosce la cosa in quanto ha collaborato con il CRER nella operazione Trofeo delle regioni e quindi può testimoniare che anche gli Athletics del Pilastro e la Virtus di Ozzano si sono fatti il cosidetto “mazzo”, insieme alle società della franchigia, per portare a compimento un torneo che altrimenti, come il mundialito sarebbe saltato. Non sono mancati momenti di nervosismo fra noi, ma anche quando un guasto ad un pullman ha lasciato a piedi la maggior parte delle finaliste, tutti abbiamo dato il massimo.
E’ chiaro che il sottoscritto, che ne è fautore, ci tenga a sottolineare che della franchigia erano molte le società impegnate, credo sia un piacere lecito vista la fatica con la quale si è giunti a seppellire ascie di guerra e a fare cose in comune.
Spero che Alberto legga il tutto non come affondamento di chi non ha aderito alla franchigia, ma normale elevazione nella comunicazione di chi è parte di un progetto che probabilmente entusiasma e fa parlare.
La franchigia ritengo potrà funzionare ancora meglio se dalla porta aperta vorra entrare chiunque con la qualità e l’abnegazione che anche Virtus e Athletics hanno dimostrato.
Per quanto riguarda le tende, bhe….. se non si voleva a 12 giorni non rimandare tutto a mai più, il CRER e la Futurabaseball, questa in parte minore, hanno messo le mani in tasca e hanno speso del proprio per dare una minimo di “copertura” comprando tende da 4 posti, le giglio 4 e le giglio 4XL della ditta Bertoni (vedi catalgo in internet) in cui mediamente hanno dormito solo tre atleti.
Se si fosse conosciuto ufficialmente e obiettivamente un problema, come altri si sarebbe provato a risolverli e risolto se possibile.
E’ chiaro che tutto non avrebbe mai potuto funzionare perfettamente e che tutti non si accontenta mai, ma sono sicuro che andando indietro anche in passato tutto non abbia mai funzionato sempre e che oggi è meglio costruire che distruggere.
Anzi ritengo che SE il comitato regionale ER e Bologna, hanno fatto quello che hanno fatto, in fretta in 12 giorni dopo l’abbandono logistico delle istituzioni, cosa avrebbero fatto SE avessero avuto anche solo un piccolo aiuto?
Mi spiace per i ragazzi della Lombardia, ma vi prego: costruiamo critiche costruttive in modo da migliorare, senza ironia, rispettando chi in buona fede ha lavorato per il Baseball e non ha sopratutto speculato sul cibo.

Grazie della Vostra attenzione.

Mauro Fornasari

4 07 2008
Alberto Venturi

Una piccola nota circa il cibo .
Personalmente ritengo di dover fare i miei complimenti alla ditta Marangoni che ha fornito i pasti.
Non conoscevo e non conosco questa ditta ,ma devo dire che sono sempre stati puntuali nelle consegne, hanno sempre portato piatti vari e ben fatti, del gruppo presente ad Ozzano non ho sentito alcuna lamentela ,ma solo commenti entusiastici.
Magari non è stata consumata molta della frutta e verdura preparata…ma si sa i ragazzi a quest’età non le gradiscono molto.
La pasta di grano duro non sempre manteneva la cottura perfetta ,ma era comunque buona e bisogna considerare che fra l’arrivo del catering ed i pasti delle ultime squadre potevano passare anche due ore.
Due ore, durante le quali, comunque i pasti rimanevano perfettamente in temperatura.
Non so cosa si aspettasse il sig. Pino ,ma credo sia onesto dire che poche refezioni ,fra tornei e manifestazioni negli ultimi anni , sono state di questo livello.

5 07 2008
Domenico Ammendola

Credo che un (enorme) plauso vada fatto anche alla categoria arbitrale.
Tralasciando le valutazioni tecniche, che leggendo (ed “ascoltando” ) qua e la mi sono sembrate estremamente positive, volevo sottolineare lo spirito di abnegazione di tutti gli umpire presenti alla manifestazione.
Persone che, oltre a sobbarcarsi dei lunghi viaggi dalle loro sedi, hanno dato un considerevole apporto quantitativo (3/4 gare al giorno ) e qualitativo (visto il considerevole numero di arbitri di A e B).
Importante è stato anche il contributo degli Istruttori che hanno permesso ai neo-umpire (come me) di imparare tante cose in un lasso di tempo così ristretto.
Un ringraziamento personale(ma che credo rispecchi il pensare degli altri colleghi) va ai responsabili dei campi impegnati;sempre estremamente cortesi e disponibili.

8 07 2008
Reggiani Eros

Salve, sono Reggiani Eros presidente regionale FIBS Emilia Romagna.
Non è mia abitudine rispondere a persone ne viste ne mai conosciute, il numero del mio cellulare comunque per chi volesse conferire con me, è conosciuto da tutti, ed è visibile sul sito della FIBS. Tuttavia volevo fare alcune precisazioni.
I pasti tanto denigrati dal signor PINO erano forniti dalla ditta GAMS di Anzola dell’Emilia, alla quale va il mio ringraziamento per la serietà e la competenza e la pazienza dimostrate durante il torneo.
Certamente il signor PINO è uso pasteggiare quotidianamente nei migliori ristoranti della penisola, ma per questo torneo ho preferito affidare la ristorazione degli atleti ad una ditta di catering che fornendo i pasti in confezioni monouso mi ha dato sicuramente più affidabilità, sicurezza e tranquillità di pasti preparati in loco dalle società (il responsabile dei mal di pancia che eventualmente fossero sorti, visto le temperature che ci hanno accompagnato per tutto il torneo, sarei stato io)
(I migliori cuochi della regione da me interpellati (per far contenti i tanti signor PINO che calcano i campi da baseball avevano cortesemente declinato l’invito.)
Ho partecipato alle ultime quattro edizioni del torneo e credo,senza ombra di dubbio che quest’anno i pasti (primo,secondo,contorno e frutta) non avessero niente da invidiare per quantità , bontà e soprattutto igiene, ai pasti consumati nelle passate edizioni.
Termino questo mio piccolo sfogo ringraziando TUTTI coloro che, FRANCHIGIA BOLOGNESE o non FRANCHIGIA, hanno fatto sì che in pochissimo tempo potessimo ospitare e sfamare quasi OTTOCENTO atleti ed atlete sui campi della provincia di BOLOGNA.
L’unica alternativa a qualche piccolo disagio sarebbe stato quella…… di mandare tutti quanti al MARE,quindi ho ritenuto,e me ne assumo tutte le responsabilità, di fare il Torneo ugualmente.
Con immutata stima verso tutti i denigratori,porgo i miei più cordiali saluti.
REGGIANI EROS

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: