IBL, negli anticipi del giovedì la capolista Fortitudo vince solo al 10° contro Godo. Bene Parma a Ronchi dei Legionari

27 06 2008

di MAURIZIO ROVERI

In quel momento avrebbe voluto nascondersi, Manuel Marussich, seconda base del Godo, quando al decimo inning la “velenosa” di Bautista è sfuggita al suo controllo. Trasformandosi in una valida interna che ha regalato alla capolista Fortitudo una vittoria molto sofferta nell’anticipo del giovedì al Falchi. Non c’è stato errore, il rimbalzo della pallina era anche un po’ insidioso, tuttavia Marussich è stato preso in contropiede: quella battuta l’ha battezzata in maniera infelice. Non è riuscito a giocarla. Un buon seconda base avrebbe fatto l’out tranquillamente. Questione di tecnica, di posizionamento, anche di controllo delle emozioni.

Era il decimo attacco di Bologna, che s’era aperto con un singolo di Francesco Alaimo (la seconda valida della partita per il ventiduenne piemontese valorizzato dal Riccione in A2). Il “sacrificio” di Bonci (out in prima) aveva portato Alaimo in seconda base. Dunque, in posizione punto. La lenta rimbalzante di Bautista in diamante appariva fastidiosetta ma non difficile. In A1 si deve fare l’out. Marussich non c’è riuscito. E’ come se la tensione lo avesse paralizzato. La pallina è passata, Alaimo ha messo le ali e veloce è piombato a casabase a firmare il 3-2 per una Fortitudo grigia e quasi mai aggressiva.

Marussich disperato. Sentiva d’avere involontariamente tradito lo sforzo di un Godo che aveva tenuto testa alla prima della classe e, soprattutto, di aver contribuito a vanificare le ottime prestazioni sul monte di lancio di Ryan Baerlocher (3 sole valide concesse in 6 inning) e di un Kyle Collina dalla grande fastball (6 strikeout in 3.1 riprese lanciate).

Capolista senza ritmo, come se… avesse preso una settimana di vacanza durante la sosta del campionato. Sicuramente non si è allenata con intensità. Prestazione opaca, non degna della sua classifica. Soltanto 7 battute valide (2 a testa per Bautista, Angrisano, Alaimo) e 1 di Austin. A bocca asciutta Liverziani, Pantaleoni, Connell, Landuzzi e Bonci.

E’ arrivata ugualmente la vittoria numero 23 su 28 partite (statistica davvero straordinaria), ma in questa occasione la Fortitudo ha avuto buona sorte. E può ringraziare a lungo l’incertezza di Marussich.

Non mi è piaciuto l’atteggiamento avuto dalla capolista. Non condivido quest’aria di sufficienza. Ogni avversario merita rispetto e va affrontato con aggressività.

Non condivido neppure la scelta di schierare Lino Connell, che ancora non è perfettamente guarito dallo strappo e che ultimamente si è allenato a mezzo servizio (infatti si nota che gli manca il ritmo). Connell in campo, e un Joe Mazzuca (il più in forma di tutti prima della sosta) tenuto nel dugout per tutta la partita, mi sembra un controsenso. Mazzuca, per la sua energia, il suo entusiasmo, il suo dinamismo, è giocatore al quale non si può rinunciare. E lo stesso discorso vale per Juan Pablo Angrisano, grande catcher, e ieri sera autore anche di un fuoricampo (“solo homer” al secondo inning).

Da scandalo il rilievo di Martin Vargas. Una delle cose più brutte che mi sia capitato di vedere. E’ salito sul mound all’ottavo, dopo che Jesus Matos aveva fatto decorosamente il suo lavoro (Bologna era in vantaggio 2-1). Il “sottomarino” Vargas si è presentato con un lancio fuori di… mezzo metro dalla zona dello strike e sparando un proiettile da 90 miglia dritto dritto sul caschetto di Kyle Messineo. L’oriundo del Godo abbattuto. L’impatto della pallina sul casco si è avvertito in maniera forte ed inquietante in tutto lo stadio. Dopo alcuni momenti di smarrimento e di inevitabile intontimento, Messineo si è rialzato. Sospirone di sollievo. Lui, Vargas, non ha più colpito nessuno ma ha continuato a non trovare la zona dello strike. Dopo l’episodio di Messineo (che era già un chiaro segnale d’una serata storta) Martin Vargas ha collezionato altri tredici lanci ball (contro solo tre strikes) e…finalmente lo staff tecnico fortitudino ha deciso di togliere il dominicano dal monte. Ma solo dopo aver subìto il punto del pareggio!
C’erano le basi piene. E un solo eliminato. Situazione delicatissima. Ebbene, “mister sicurezza” Fabio Milano, il principe dei closer, si è destreggiato magistralmente. Su un bunt di Marussich, è stato lucido e svelto a giocare a casabase per l’out di De Franceschi. Poi ha completato il suo capolavoro mettendo strikeout Toniazzi, che in precedenza aveva confezionato due battute valide (tra le quali un doppio) contro Matos.

Si è così arrivati all’extrainning e al successo, un po’ fortunoso, della capolista. Che ora si porta a Godo dove, sul diamante del “Casadio”, cercherà stasera domani sera di completare la tripletta.

Tripletta che sta inseguendo anche il Cariparma, impegnato in Venezia Giulia contro i Rangers che in questo loro primo campionato di A1 hanno vinto una partita soltanto su ventinove.
Nell’anticipo di ieri sera, al Gaspardis di Ronchi dei Legionari, Parma ha vinto 5-3. La formazione diretta da Gerali vinceva in maniera più limpida (4-0 dopo sei inning), sorretta da un eccellente Mercado:il forte pitcher portoricano è stato perfetto per sei inning, poi al 7° ha concesso un singolo a Carvajal ed è stato poi tradito da un errore dell’interbase Gomez. Il Cariparma è andato a complicarsi un po’ la vita nel finale, con l’incerto Romero sulla collinetta.
Dieci battute valide per la squadra emiliana, che ottime cose ha avuto in attacco da Michele Gerali: 2 su 4 nel box, 2 punti battuti a casa, un sacrificio e una base rubata.
La serie fra i Rangers Redipuglia e Parma prosegue questa sera, ancora a Ronchi dei Legionari (ore 21) e domani pomeriggio sul diamante di Buttrio (ore 15).


Azioni

Information

8 responses

27 06 2008
Exterior Mundi

Ho seguito in televisione la partita di Ronchi dei Legionari.
Pur con tutte le attenuanti del caso (ma è possibile che nel 2008 si debba fare una telecronaca con il telefonino?) mi sembra che il prodotto offerto sia stato di livello bassissimo.
All’inizio hanno confuso le due squadre, poi il telecronista ha intervistato il Sindaco che invece di rispondere alla domanda ha detto ‘Pronto’, infine si sono persi un punto del Redipuglia. Il tutto senza una sovrimpressione che fosse una….

A questo punto mi chiedo: cui prodest?
Andare in tv con questo genere di prodotti è soltanto un boomerang.
Non chiedo trasmissioni del livello di NASN ma almeno qualcosa che non serva solo ad invitare uno spettatore occasionale ad un rapido cambio di canale.

27 06 2008
marco

Volevo fare una domanda? Oltre a suggerirle uno zero per le immagini della partita Rangers Redipuglia-Cariparma telertrasmessa ieri sera da Ronchi dei Legionari, immagini che definire penose è forse essere buoni per non parlare della telecronaca…, ecco la mia domanda: è possibile tagliare un giocatore vergognoso come Romero anche adesso o dobbiamo sopportarlo fino a fine stagione? Pensavo che da rilievo avrebbe fatto meglio ma col Grosseto entra lui e andiamo sotto, entra a Bologna e quelli dilagano, entra ieri sera e per poco il Redipuglia non torna in partita…. Il prossimo week end c’è il nettuno….

27 06 2008
tylermets

come si fa a non giudicare statisticamente errore il pasticcio che ha fatto Marussich? Era una palla che andava verso di lui, nessuno spostamento laterale richiesto, solo palla da prendere e da assistere in prima per un very easy out, invece il buon 2b di Godo si fa trovare disattento e goffo, per me è errore tutta la vita: classificare valida quella roba li significa rinnegare il concetto di errore nel baseball.
Chiedo il vostro parere sul bunt di Godo con un out a basi piene, perchè non cercare una volata con facile segnatura dalla terza? Con un bunt fatto male si poteva innescare un doppio gioco, con un bunt fatto decentemente si poteva verificare un out, con un bunt bello poteva entrare un punto e basi piene di nuovo, ma visto il livello italiano non è più facile una volatona?
Sia chiaro: io non sono contro il bunt, anzi, però in quella circostanza una volata secondo me era logica.

27 06 2008
prince

è vero solo 3 valide concesse da Baerlocher ma comunque colpito bene e duro nei primi 4 inning: 2 gran prese di Tanesini e molte linee con birillo centrato. Fabio Milano andava messo dopo la base intenzionale concessa a Skrehot quando Bologna era ancora in vantaggio, e non lasciare un Vargas completamente inaffidabile con le basi piene, visto che non sai mai dove tira. Mentre dall altra parte dopo il bunt di Bonci che spingeva Alaimo in seconda (punto da difendere) avrei concesso la base intenzionale a Bautista anche se la battuta velenosa di quest ultimo è stata fortunosa. Secondo me, se Marussich avesse aspettato il rimbalzo comodo non avrebbe effettuato l’ out su Bautista ma sicuramente avrebbe trattenuto Alaimo in terza

27 06 2008
Giorgio P.

Io spero che qualcuno si renda conto che l’anticipo del giovedì è un qualcosa di penoso da seguire (per il livello della telecronaca, paro a zero, per il coinvolgimento della telecronaca pari a -2, per l’entusiasmo della telecronaca, pari a -7, per la grafica, pari a Tv del congo, se pur essendo appassionato lo si segue lo stesso..

Qualcuno faccia qualcosa, vi prego, non si cresce così, per niente…

27 06 2008
tylermets

non c’è da sorprendersi delle immagini rai, riescono a trasmettere male gli europei di calcio figuriamoci il baseball ibl, l’unico rimedio è che la rai si ritiri e non faccia più danni

28 06 2008
John C. Rotondo

Ma non è tanto il problema delle immagini, secondo me, purtroppo è molto dispendioso posizionare tante telecamere attorno a un diamante, siamo anche abituati a seguire le partite NASN dove in quanto a regia sono il top e hanno una miriade di telecamere perchè i soldi non mancano!

E’ la grafica che si potrebbe tranquillamente migliorare, parlo di aggiungere un paio di numeri: fare un piccolo diamante per vedere se ci sono uomini sulle basi, oppure sapere il conteggio dei lanci. Con il minimo sforzo questi problemi si possono risolvere tranquillamente. Basta volerlo.

Della telecronaca se ne è parlato tante volte, veramente noiosa, un giocatore batte un triplo e i commentatori non mostrano il MINIMO entusiasmo!!
Oppure il fatto che non vengono mai spiegate le regole fondamentali per chi non sa le regole, almeno per far capire la dinamica di gioco!

Chi per caso capita su rai sport in quel momento cambia sicuramente canale.
Fate qualcosa!!

29 06 2008
Wadi

Io le partite su Rai sport sat non riesco a vederle.
finchè c’era Marco Lucchini, assieme a Giancarlo Mangini, anche, anche. Ma da da quando al posto di Lucchini c’è que giornalista romano, che dio ce ne liberi…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: