IBL, le altre gare: al Rimini servono 12 inning per avere ragione dei Rangers. San Marino passa a Godo. Slitta a oggi pomeriggio gara1 fra Bologna e Parma

14 06 2008

Alla Telemarket Rimini sono servite 12 riprese venerdì notte per aver ragione (5-4) dei Rangers Redipuglia, in gara1 nella Casa dei Pirati. A risolvere la partita è una volata di sacrificio di Mario Chiarini, dopo che il rilievo giuliano Olmos (perdente benchè abbia concesso un solo punto guadagnato) si era complicato la vita con un colpito e 2 lanci pazzi consecutivi.
La serata era iniziata in verità malissimo per i romagnoli. I Rangers avevano infatti accolto il partente dei Pirati, Matt Beech, con un doppio di Baldinelli e i singoli di Cechet e Sartori e si erano congedati dal mancino (6 valide e 9 strike out in 5 riprese) con un fuoricampo di Carvajal (che chiuderà a 3 su 4) e in vantaggio per 4-2.
Ma poi con Gustavo Martinez in pedana, per i Rangers le cose sono andate diversamente. In 7 riprese il dominicano della Telemarket Rimini concederà solo 3 arrivi in base: un singolo e 2 basi ball, eliminando al piatto ben 11 battitori del Redipuglia.
Alla fine, a pesare in maniera decisiva sul risultato, è un errore dell’interbase ospite Sartori su una battuta di Crociati, che permette all’ottavo nnng a Campanini di segnare il pareggio dei padroni di casa.
La gara si chiude così alla terza ripresa supplementare con la già citata volata di Mario Chiarini.

Il San Marino fa il bis. Dopo aver vinto nell’anticipo di giovedì, sul diamante di casa, la formazione del Titano si riconferma a Godo. La miglior prestazione stagionale in pedana di Tiago Da Silva (7 riprese, nessun punto guadagnatoi, 1 valida e 9 strike out) pone le basi per la vittoria (5-1) della squadra del Titano.

I Goti per la verità non hanno demeritato e hanno finito col pagare oltre misura un errore del catcher Danilo Sanchez quando, benchè scarsamente efficaci in battuta, erano ancora in partita. Alla sesta ripresa, con i sammarinesi in vantaggio 2-1 e due eliminati, Sheldon ha battuto valido contro il rilievo Nisco. Albanese dalla seconda ha cercato di segnare e sarebbe stato eliminato dall’assistenza di Messineo: l’errore di Sanchez gli ha consentito di toccare casa base per il terzo punto della T&A. De Biase ha poi punito ulteriormente il Godo spingendo a casa altri 2 punti con un singolo.
Nella T&A San Marino è stato particolarmente in evidenza Seth La Fera, che ha chiuso a 2 su 3 e ha toccato la prima complessivamente 4 volte, grazie anche a 2 basi per ball. Sul monte per la T&A a Da Silva è subentrato Pedro Orta, che ha portato a termine la sfida senza troppo soffrire. Per il Goti aveva iniziato la gara sul monte Matteo Galeotti e dopo Nisco è salito a chiuderla Matt Agostinelli. L’attacco di Zoli ha colpito nel complesso solo 3 valide: davvero troppo poco per supportare i suoi 3 lanciatori.

Il maltempo è stato comunque protagonista anche in questo venerdì 13 giugno. A Bologna la partita fra la capolista Fortitudo e il Cariparma è stata rinviata a sabato alle ore 16. Resta invariato il programma del fine settimana per il derby emiliano con gara3 al sabato sera (sempre al “Falchi” bolognese) e gara2 (quella dei lanciatori oriundi) in programma a Parma domenica alle 20.


Azioni

Information

One response

14 06 2008
tylermets

se non piove oggi, è tutta la mattina che piove

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: