Bella iniziativa dei Torre Pedrera Falcons: una importante donazione per i bambini dei Paesi più disagiati dell’Africa, aiutandoli attraverso il baseball

5 06 2008

La Società Sportiva Torre Pedrera Falcons, supportata dall’ITALCAR, ha
deciso di contribuire con una importante donazione, al progetto diretto
da Eddy Orrizzi per lo sviluppo del baseball in Africa.
La missione si propone non tanto di scoprire talenti in quei Paesi
disagiati come il Mozambico, ma di aiutarli, attraverso lo sport, a combattere
i problemi delle malattie, dell’AIDS, della fame, ecc.


Il Baseball quindi svolge una funzione di aggregazione, e in quel contesto
i bambini imparano a conoscere i problemi dell’Aids e combatterlo.
Nei prossimi giorni quindi una squadra del campionato di Maputo parteciperà
con i colori e il nome dei Falcons che hanno donato anche materiale
e vestiario oltre al denaro. L’Italcar vuole anche dare il via ad
una campagna di sensibilizzazione per altri sostenitori.

Sul sito http://www.baseballinafrica.org, sarà possibili seguire e conoscere meglio
l’iniziativa, o contattare il responsabile Eddy Orrizzi al seguente indirizzo
eddy@baseballinafrica.org .
I Falcons credono che lo sport, oltre a fregiarsi di meriti per risultati
conseguiti, debba servire anche a sviluppare, aiuto, collaborazione e crescita,
e per fare questo è bastato rinunciare ai soldi di un paio di pizze per la squadra,
che comunque potrà contare su altri momenti di aggregazione e gratificazione.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: