IBL, le notturne di venerdì: Fortitudo travolgente a Rimini, Finetti entra e regala la vittoria al Cariparma, Nettuno tranquillo, Godo vince il primo match-salvezza

31 05 2008

di MAURIZIO ROVERI

Italian Baseball League, ultima settimana del girone d’andata. Nel venerdì notte, apertura del trittico, la capolista Fortitudo Bologna più imperiosa che mai (10-0) travolge in trasferta una Telemarket Rimini che per due terzi di partita limita i danni (senza mai essere pericolosa) ma poi crolla improvvisamente subendo un big inning da sette punti. Impressionante Fortitudo: 10 punti segnati e 19 battute valide, nella Casa dei Pirati, un campo sul quale non ricordiamo vittorie biancoblù così nette nel recente passato. Altra maiuscola prestazione della squadra bolognese di Marco Nanni, solida, compatta, organizzata, ben preparata, convinta, determinata, aggressiva. Rimini conferma i suoi limiti evidenti sul piano della solidità mentale e dell’organizzazione di gioco, proponendo un attacco di una pochezza inquietante e così sterile che… più sterile non si può (3 sole battute valide, 2 di Carrozza e 1 di Alexander, poi stop).

Micidiale Fortitudo. Ma Rimini – quando gioca a baseball (?) in questo modo – è improponibile. La settima ripresa prende fuoco con il grande show delle mazze petroniane, incontenibili per un Chris Di Roma sempre più pallido. Inning gonfio di tormenti e di sofferenza per una Telemarket che sbanda paurosamente e si lascia travolgere, passando repentinamente dallo 0-3 allo 0-10. In sintesi: con un out (Austin), Connell raggiunge salvo la prima base su un errore difensivo dell’interbase Manny Alexander. Singolo di Mazzuca a sinistra, che spinge Connell in seconda. Gran “legno” di Manuel Gasparri: doppio a sinistra per il punto di Connell mentre Mazzuca arriva in terza. Ecco nel box Lele Frignani: il capitano piazza la valida battendo sul terza base (secondo singolo consecutivo della sua partita) ed è un RBI perché porta a casa Mazzuca. Lo imita Bidi Landuzzi, altra “bandiera” fortitudina: singolo al centro che spinge Gasparri in terza e Frignani in seconda. E’ di scena Bautista e immaginatevi se, in una situazione di questo tipo, Rayner non ci mette la firma: singolo a sinistra, per i punti di Gasparri e Frignani. Il punteggio sale sul 7-0. Scende dal monte uno stralunato Di Roma, cedendo il posto a Roberto Cabalisti il quale si aggrappa al mestiere e all’orgoglio per tentare di spegnere l’incendio. Giovanni Pantaleoni gli dà il benvenuto con un singolo sulla destra, che permette a Bautista di avanzare in seconda e a Landuzzi di andare in terza. Claudio Liverziani, anche lui vecchio caro amico del “Caba” , si scusa ma… non può fare a meno di lasciare il segno: spara un singolo al centro che vale due punti. Raggiungono casabase Landuzzi e Bautista. E siamo 9-0. Il “Panta” raggiunge la seconda base, poi vola a confezionare il decimo punto sul singolo a destra di Richard Austin.
Spietato Bautista in questo venerdì notte riminese: 5 su 6 nel box, 2 punti segnati, 2 punti battuti a casa. Ispiratissimi e incisivi anche Pantaleoni (4 su 5, con 1 punto battuto a casa e 1 segnato) e Frignani (2 su 4, con 1 punto battuto a casa e 2 punti segnati).
In primo piano, lassù, sulla collinetta della Casa dei Pirati, un Cody Cillo impeccabile. Sempre più bravo. 6 riprese lanciate, 5 strikeout, 1 base su ball, 2 valide, nessun punto. Controllo totale della situazione. “Salvezza” serena per un efficacissimo Chris George: 5 K in 3 inning, nessuna base, 1 sola valida. E alla fine del girone d’andata (per lui, poiché quella di ieri a Rimini era la partita dei lanciatori oriundi) Chris George è ancora a “zero” di pgl (punti guadagnati sul lanciatore). Straordinario.

Allo stadio Europeo di Parma i campioni d’Italia del Montepaschi Grosseto non riescono a difendere il vantaggio (2-1 al termine del primo inning, 3-2 dopo l’ottavo attacco maremmano) e con Chris Cooper appena salito sul monte (a rilevare Mikkelsen) subiscono i punti del pareggio e del sorpasso. “Eroe” del successo parmense (4-3) è Ettore Finetti, che ha capovolto la partita con un singolo da 2 punti, appena messo piede in campo. Nell’occasione manager Gibo Gerali toglie suo fratello Michele (che aveva battuto 2 su 3) inserendo il pinch hitter Finetti. E il veterano di tante battaglie si fa trovare pronto: singolo al centro, segnano Zileri e Munoz. Ed è sorpasso. Reagisce, Grosseto, nel suo nono attacco. Una reazione di rabbia, ma senza lucidità e anche senza fortuna: lasciando “morire” un corridore in terza. In una situazione di zero eliminati! Succede che Kelli Ramos apre l’inning con un doppio al centro, poi raggiunge la terza base su lancio pazzo. Ma… Andrea De Santis (inserito per Caracciolo) alza un pop che diventa facile preda dell’interbase, Ermini si guadagna la base su ball, Avagnina va strikeout guardando, Sgnaolin la mazza la muove e però colpisce soltanto l’aria: anche lui “messo a sedere” da Romero. Proprio Josmir Romero risulta il lanciatore vincente.Tuttavia, di notevole spessore è stata la prestazione di Hector Mercado il “partente” per Parma. L’uomo che ha lanciato per la nazionale di Portorico, al Classic 2006, ha concesso soltanto 4 battute valide in 7 inning al lineup dei campioni d’Italia. I maremmani di Mazzotti hanno chiaramente sofferto i lanci di questo forte pitcher portoricano, che ha confermato le indubbie qualità già apparse nella sua prima performance italiana la settimana scorsa.

Allo Steno Borghese di Nettuno è rtitornata al successo la formazione di Ruggero Bagialemani concedendo briciole ad un San Marino letteralmente prigioniero dei lanci “velenosi” di Nelson Cruz. Due valide e un punto: davvero un bottino magro magro per i sammarinesi. Il Nettuno non ha fatto fuoco e fiamme: con 10 valide poteva produrre qualcosa di più di 4 punti. Comunque, gara tenuta tranquillamente sotto controllo: sul 4-0 già al secondo inning. Vincent Parisi con 2 su 4 il più incisivo nel box di battuta.
Nettuno – ricordiamolo – è rimasto improvvisamente orfano di un personaggio prestigioso come Frank Menechino che nel corso della settimana, a causa dei suoi malanni alla schiena, ha ritenuto che non fosse più il caso di continuare. Non essendo fisicamente in grado di esprimere un rendimento all’altezza della sua fama. E’ dall’inizio di stagione che l’ex interno dei Toronto Blue Jays soffriva per i dolori causati da due ernie del disco. Le terapie non sono bastate. E di fronte a questi problemi fisici Menechino ha chiesto alla società di lasciare Nettuno e di rientrare negli Stati Uniti. La dirigenza del Nettuno Baseball non ha potuto fare altro che tagliare il giocatore. Il baseball italiano perde un grosso nome. A rimpiazzare Menechino sarà il venezuelano Luis Ugueto, che ha giocato in Major League due stagioni (2002 e 2003) con la casacca dei Seattle Mariners.
Frattanto, manager Bagialemani ha affrontato gara1 –ieri sera –contro San Marino con un diamante formato da Castrì in prima base, Renato Imperiali in seconda, Beppe Mazzanti in terza e Schiavetti interbase.

A Ronchi dei Legionari, di fronte a 600 spettatori (più di Rimini e di Parma), la De Angelis Godo ha vinto il primo scontro-salvezza con i Rangers Redipuglia. Successo dei Goti ravennati per 12-7. Lanciatore vincente Ryan Baerlocher, salvezza per Kyle Collina. Ma è soprattutto in attacco che il Godo ha vinto la partita, producendo 13 valide e 12 punti. In particolare evidenza Kyle Messineo (3 su 4 nel box, con 3 punti battuti a casa) e Michael Lockwood (3 su 4, e 3 punti segnati).


I risultati di garauno del settimo turno dell’Italian Baseball League

Cariparma-Montepaschi Grosseto 4-3
Danesi Nettuno-T&A San Marino 4-1
Redipuglia-De Angelis Godo 7-12
Telemarket Rimini-Fortitudo Bologna 0-10

La nuova classifica: Bologna 895 (17-2); Montepaschi Grosseto e Danesi Nettuno 684 (13-6); Cariparma e T&A San Marino 579 (11-8); Telemarket Rimini 474 (9-10); De Angelis Godo 105 (2-17); Redipuglia 0 (0-19).


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: