IBL, così le notturne di sabato sui diamanti di Grosseto, San Marino e di Godo

25 05 2008

A GROSSETO – Il Montepaschi Grosseto fa l’enplein sulla Telemarket Rimini al termine di un’altra partita al cardiopalmo decisa ancora una volta a due out dalla conclusione (11-10 il finale). Stavolta era stato Rimini a fuggire (prima sul 4-, poi sul 9-6 ed infine 10-8 a due inning dalla fine), ma i campioni d’Italia, con un gran carattere, non si sono mai arresi e sono riusciti a spuntarla. Un cappotto che fa rialzare le quotazioni dei biancorossi di Mauro Mazzotti, che sono risaliti in seconda posizione.
Il Montepaschi si presentava con Andrea Lucati per la prima volta partente sul monte. Il diciottenne di Ponzano Veneto, messo sotto contratto dagli Houston Astros, chiudeva bene il primo attacco, ma nel secondo capitolava quattro volte sulle valide di Chiarini, Melo e Crociati, ma anche a causa di tre basi e tre lanci pazzi. Il lanciatore maremmano, però, lasciava al piatto Santora (espulso per proteste sull’azione) e chiamava al lavoro Andrea De Santis sulla battuta di Manny Alexander.


Al cambio di casa i padroni di casa si rifacevano sotto, grazie al punto segnato da Kelly Ramos (in base grazie ad un singolo a destra) su un lancio pazzo di Patrone. Al 3° erano invece Andrea De Santis (autore di un doppio a sinistra) e Nunez (base) a firmare il 3-4. Il primo andava a segno, a basi cariche, sulla base concessa a Jairo Ramos; il secondo correva a casa sulla battuta in doppio gioco di Marval.
Lucati prima (4rl, 8so) e Panerati poi aiutavano il Montepaschi alla rimonta che si completava a fine quinto attacco: Dallospedale batteva un triplo e pareggiava sul singolo di Jairo Ramos. Romano chiamava sulla collinetta Roberto Cabalisti, il quale subiva subito un doppio da Raul Marval. La valida di Kelly Ramos consentiva il sorpasso, mentre, sulla battuta in doppio gioco di Avagnina, Marval segnava il 6-4.
Al 6° tornava avanti Rimini: Panerati subiva un doppio da Carrozza e mandava in base per ball Serafin de Camargo e Crociati. A basi cariche, Campanini rimaneva al piatto, poi Garcia lasciava partire un missile che si spegneva oltre la recinzione, sui tabelloni pubblicitari. Un grande slam che portava Rimini sul 9-6.
Ma la partita era tutt’altro che finita: il Montepaschi si portava sull’8-9, grazie ad un singolo a basi cariche di Kelly Ramos che spingeva a casa Jairo Ramos e Nunez. Il decimo punto romagnolo arrivava subito dopo sui singoli di Balgera e Carrozza.
Al nono inning Grosseto schierava sul monte Lorenzo Avagnina, viste le indisponibilità di Riccardo de Santis ed Emiliano Ginanneschi. Il giocatore piemontese caricava le basi, ma riusciva a chiudere senza danni la ripresa. L’ultimo attacco del Montepaschi inizia con Ermini in seconda su una valida più errore della difesa, De Santis era salvo su un errore; il triplo di Nunez faceva pareggiare la squadra maremmana. Bartolucci passava in base Dallospedale e Jairo Ramos, mentre la battuta di Marval non veniva trattenuta dal terza base Garcia. Nunez ne approfittava per correre da terza base a casa e segnare il rocambolesco 11-10, con Avagnina lanciatore vincente e Jairo Ramos premiato come Mvp del trittico.

A SAN MARINO – Il T&A San Marino completa la tripletta ai danni dei Rangers Redipuglia e si consolida al quarto posto. Per la squadra di Bindi è stato un match tranquillo, grazie alla buona prova di Matteo Tonellato sul monte, che ha chiuso con tre valide in cinque riprese, con la salvezza di Pete Nyari.

Per la terza volta era il Redipuglia a passare in vantaggio al 1° con Baldinelli (base) sul singolo di Olmos. La reazione dei sammarinesi arrivava però al 3°: Imperiali (base), Matamoros (errore dell’interbase) e La Fera (base) riempivano tutti i cuscini e venivano mandati a casa da un triplo lungo linea a sinistra di David Sheldon. San Marino calava il poker al 4°: Suardi apriva la ripresa con un doppio e faceva il giro delle basi sulle valide di Imperiali e Colicchio. Un doppio di Massimiliano Sartori, il sacrificio di Tonzar e la battuta in diamante di Ricciarelli permettevano ai Rangers di segnare il secondo punto al 7°. All’ottavo Matamoros faceva segnare a Suardi il quinto punto, mentre il doppio di Baldinelli ed il singolo consentivano ai giuliani di chiudere con un dignitoso 5-3. Tra i locali ottimo il comportamento di Francesco Imperiali (2/2) e David Sheldon (3pbc).

A GODO – Il Cariparma completa la tripletta superando il De Angelis Godo anche nella terza partita. Una vittoria di misura (2-3) per la squadra di Gerali che respinge i tentativi di rientro dei Goti ai quali rimane qualche rimpianto per i molti lasciati in base, quindici.
La voglia di riscatto dei Goti si vede fin dalla prime battute dove il nove romagnolo è molto aggressivo sulle basi e sfiora il vantaggio sia al primo, con Skehot in terza, che al secondo dove Toniazzi prova ad arrivare a casa sul singolo di Tanesini ma viene eliminato da Bertagnon su assistenza di Zileri. Ci vuole così un solo-homer di Messineo alla terza ripresa per veder passare in vantaggio il De Angelis che però nello stesso attacco spreca quando viene seccato a casa il punto del possibile raddoppio. Parma ringrazia e al cambio campo ribalta il risultato: singoli a seguire di Zileri e Munoz, lancio pazzo per il primo punto siglato dall’esterno centro ducale e battuta in diamante di Matos per il sorpasso (1-2). La risposta della squadra di casa è il provvisorio pareggio di Lockwood sul doppio di Marussich. Il sesto inning è invece quello dei rimpianti per Parma che carica le basi con il doppio di Finetti, il singolo di Zileri e la base intenzionale a Munoz ma poi prende tre eliminazioni a fila tra cui due strikeout. Una situazione simile si ripete all’ottava ripresa con Zileri e Munoz agli angoli con zero out ma questa volta con una battuta in doppio gioco di Matos entra il nuovo vantaggio ducale (2-3). Il De Angelis crea una situazione per impattare di nuovo, ma dopo i singoli di Tanesini e Messineo e la base a De Franceschi, con due out, Skrehot rimane al piatto. Si chiude così senza altri cambiamenti la terza sfida.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: