Verso Grosseto-Bologna: tre appassionanti sfide tutte da vivere per Lorenzo Avagnina

15 05 2008

di GIULIO DE PAOLA

Le sfide tra MPS Grosseto e Fortitudo Bologna vivranno di mille emozioni, con grandi campioni che si affronteranno a viso aperto allo Jannella.
Facile quindi individuare dei protagonisti in quello che si annuncia come il trittico-clou della giornata: nel Grosseto potremmo indicare Mikkelsen, la sorpresa Cooper o magari quell’Ust presentato appena pochi giorni fa dal sodalizio maremmano…
Invece no, preferiamo scegliere due giocatori soltanto all’apparenza diversi tra loro, preferiamo indicare come possibili protagonisti Jairo Ramos e Lorenzo Avagnina.


Jairo Ramos, a Grosseto dall’ormai remoto 1998, nasce in Venezuela nel 1971 e viene inizialmente ingaggiato dai biancorossi come coach nello staff allora capitanato da Luis Lunar, ma dal Giugno dello stesso anno diventa una pedina insostituibile nell’economia della squadra.
Al suo esordio già un fuoricampo, nel match in cui Carlos Quintana ne mise a segno ben quattro, contro il Modena; da allora sono state più di 60 le palline spedite oltre la recinzione dall’italo-venezuelano nel solo campionato italiano.
Molti di questi homerun resteranno nella memoria collettiva degli appassionati non soltanto maremmani, ma forse è il doppio gioco che di fatto chiuse la finale di Coppa Campioni 2005 contro il Bussum in Olanda ad identificare il “personaggio Jairo Ramos” che se fosse un calciatore, sarebbe Romario: magari per 8 riprese non fa niente, sembra a tratti irritante, poi quando conta c’è sempre.
E’ questa la sua forza, la sua caratteristica che lo rende uno dei giocatori più amati dal pubblico grossetano che lo ha soprannominato “Iaio” ormai da tempo.

Oltre a Jairo Ramos, segnaliamo Lorenzo “Lole” Avagnina all’attenzione dei lettori: il giocatore piemontese sta sicuramente rivelandosi come una delle pedine più importanti del Grosseto edizione 2008 sia in attacco che in difesa.
E’ un autentico leone mai domo, un lottatore che non ci sta mai a perdere e della grinta fa certamente una delle sue caratteristiche maggiori.

Lorenzo, sei soddisfatto di questo tuo inizio di stagione?
“Sono molto soddisfatto, il gruppo mi è stato molto vicino per aiutarmi ad inserirmi al meglio. Le prossime partite saranno dure: questo fine settimana incontriamo la migliore squadra del momento sia in attacco che in difesa, ma bisogna “prenderci la mano.” perchè i tre week end passati hanno dimostrato che gli avversari si giocano tutto contro di noi, ci reputano la squadra da battere e quindi è logico che diano il massimo”.

Tre settimane di fuoco aspettano il Bbc, siete pronti ad affrontare in fila Bologna, Rimini e Parma?
“Eh sì, ttre settimane veramente di fuoco: Bologna, come dicevo prima, è la squadra più forte del momento sia in attacco che in difesa, un line up solido tanto quanto il monte di lancio, ma cercheremo di dare il massimo per ottenere più vittorie possibile. Per quanto riguarda le future settimane ci aspettano dei week end veramente caldi, però ora concentriamoci sulle sfide alla Fortitudo. Meglio fare un passo alla volta”.

Anthony Caracciolo lo conosci già da quando eravate insieme ad Avigliana, attualmente è il miglior battitore del Montepaschi. Come vedi il giocatore italo-statunitense?
“Molto bene. L’anno scorso il suo rendimento e le sue statistiche non hanno dimostrato cosa realmente lui può fare: è un giocatore molto completo:può giocare sia interno che esterno, è molto veloce e quando colpisce bene la palla fa veramente dei danni. Sono decisamente felice di averlo ritrovato qui quest’anno, è stato compagno di avventure in passato, non solo Avigliana, ma anche Taiwan e Cuba con la nazionale italiana, e spero di passarne ancora altrettante in futuro.

A Grosseto è appena arrivato il nuovo straniero Ust, lo hai già visto all’opera?
“Ti posso dire che è molto bravo sia col bastone che con il guanto. A Barcellona, agli europei, è stato miglior battitore del torneo e ha vinto il titolo di MVP giocando con la Nazionale inglese, gioca sempre
duro e sono sicuro che farà molto bene”.

Abbiamo così conosciuto due dei possibili protagonisti in casacca biancorossa, non resta dunque che seguire le tre sfide che si annunciano appassionanti ed intense.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: