IBL, Rimini vince l’anticipo (6-2) contro S.Marino con un big inning da 4 punti Decisivo Chiarini. Bene Beech sul monte

9 05 2008

di MAURIZIO ROVERI

Il quinto assalto dei Pirati è micidiale e non lascia via d’uscita al vecchio drago del monte Brian Looney, che ha il braccio ancora affaticato dopo la performance di Grosseto e viene chiamato in scena troppo presto (già nel corso del quarto inning) a rilevare il debuttante Horacio Estrada. I Pirati, dopo avere smontato il mancino venezuelano arrivato nei giorni scorsi sul Titano per rimpiazzare l’infortunato Juan Figueroa, fanno girare la testa anche al volpone Looney. L’attacco numero cinque della banda di Mike Romano cambia vertiginosamente il destino d’una partita che viaggiava sul filo dell’equilibrio (2-2). Le mazze riminesi si dimostrano – fin dall’inizio – più toniche, più reattive in questa serata nella Casa dei Pirati, anticipo televisivo del quarto turno dell’Italian Baseball League. Le sette battute valide firmate nei primi quattro inning, contro una soltanto di un San Marino prigioniero dei lanci di Matt Beech, indicavano chiaramente l’impatto aggressivo della squadra neroarancio sul match.

Aggressività che Rimini (dopo aver subito i 2 punti del pareggio per un errore difensivo di Crociati, punito da un singolo di De Biase) riusciva ad esaltare nel proprio quinto turno offensivo: singolo del leadoff Filippo Crociati (che da giocatore orgoglioso sapeva immediatamente farsi perdonare l’errore…), bunt di sacrificio di Manny Alexander sul quale la difesa sammarinese non era reattiva: cosicché Crociati arrivava salvo in seconda base e Alexander in prima. Ancora un bunt, autore Amaury Garcia ed eseguito in maniera talmente magistrale da trasformarsi in una valida interna. Ed ecco che, in una situazione di basi piene, e zero out, si presentava lui nel box di battuta: Mario Chiarini, la bandiera del baseball riminese. Non poteva tradire la sua squadra, il suo mondo. Il vorticoso swing di “SuperMario” stampava una smorfia di disappunto sul volto di Brian Looney: la pallina, centrata in pieno, volava profonda profonda. Al centro. Battuta extrabase. Un doppio che colpiva al cuore il team sammarinese, facendo volare a punto Crociati e Alexander. Il quarantenne Looney accusava il colpo. Lui, l’eroe della vittoria in gara1 la settimana scorsa a Grosseto, cercava di aggrapparsi all’esperienza chiedendo invano al suo braccio quella “velocità” che aveva sei giorni fa. Sulla volata di sacrificio di Juan Melo, giustamente eseguita come logica pretende, arrivava a casabase Amaury Garcia. E poi il catcher sammarinese Matamoros non controllava un lancio quasi per terra di Looney e… piombava a casabase anche Chiarini per il quarto punto del big-inning. Sul grande tabellone segnapunti della Casa dei Pirati lampeggiava il 6-2 per la Telemarket del presidente Zangheri. Che sarà poi il risultato finale.
San Marino ha tentato, in verità con insufficiente convinzione, una reazione. Riempiendo le basi su Gustavo Martinez, all’ottavo inning: ma c’erano già due out e la stitica battutina in diamante di Benvenuti ha chiuso la porta ad ogni illusione. Nell’ultimo attacco, singolo di Vasquez con La Fera in base: prima e seconda occupate, un solo out, ma la difesa riminese concludeva la partita con un doppio gioco (interpreti Garcia, Alexander, Balgera).
Vittoria limpida, questa dei riminesi: 12 battute valide (con 3 doppi) contro 7 singoli.

Sul monte di lancio sei inning di Matt Beech: ottimi i primi quattro (composto sul monte, controllato, buon uso di effetti e di “cambi”), in difficoltà alla quinta ripresa subendo due punti (non guadagnati) ma sapendo uscire dal fango con uno strikeout ai danni di Rovinelli. Braccio più potente, palla decisamente veloce da rilievo, Gustavo Martinez: quattro strikeout confezionati in tre inning, ma anche quattro battute valide concesse per il dominicano ex-Triplo A che spara fucilate da 92 miglia.
E Horacio Estrada? Il lanciatore mancino che il Club del Titano ha chiamato in attesa di recuperare l’infortunato Figueroa, e che comunque sembra entrare nella strategia della dirigenza sammarinese per la Coppa dei Campioni, è un mestierante con un interessante passato. Tre parentesi in Major League (36 inning lanciati in totale), 10 stagioni nelle Minors (sei delle quali in Triplo A). Lavora di curve, di cambi, ha una palla che si muove abbastanza. Però non è particolarmente veloce: Rimini gli ha preso subito le misure.

Mi ha convinto il lineup scelto ieri sera da Mike Romano. Con Manny Alexander secondo uomo dell’ordine di battuta, alle spalle del leadoff Crociati. Poi, Amaury Garcia, Chiarini, Melo, Balgera, Carrozza, Galavoti, Signorini.

Adesso il derby si sposta a San Marino, sul diamante di Serravalle per gara2 stasera ore 20,30 (lanciatori partenti Matt Marrone per i Titani e Buddy Bengel per i Pirati) e per gara3 sabato sera quando San Marino inizialmente metterà la pallina in mano a Tonellato e Rimini risponderà con Sandy Patrone.

TELEMARKET RIMINI – T&A SAN MARINO 6-2

S.Marino: 0 0 0 0 2 0 0 0 0 = 2
Rimini : 0 0 0 2 4 0 0 0 x = 6

Battute valide: Rimini 12, San Marino 7
Errori difensivi: Rimini 2, San Marino 0.

Doppi: Melo, Garcia, Chiarini
Migliori battitori: Amaury Garcia 3 su 4, Chiarini 2 su 4 (con 2 pbc), La Fera 2 su 4, De Biase 1 su 4 con 2 pbc.

Lanciatori
Beech (Rimini), lanciatore vincente, 6 rl, 6 so, 2 bb, 3 bvc, 2 colpiti, 0 pgl
Martinez (Rimini), salvezza, 3 rl, 4 so, 2 bb, 4 bvc, 0 pgl

Estrada (San Marino) 3.2 rl, 2 so, 1 bb, 7 bvc, 2 pgl
Looney (San Marino), lanciatore perdente, 4.1 rl, 4 so, 1 bb, 5 bvc, 1 colpito, 3 pgl.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: