IBL, il personaggio: Luis Camargo l’uomo della provvidenza per la Telemarket Rimini

6 05 2008

di MASSIMILIANO MUSSONI

Chissà quanti pensieri in più gli sarebbero passati per la testa se soltanto avesse saputo quel che sarebbe accaduto l’indomani. Come se non fosse già abbastanza complicato di per sé presentarsi nel box di battuta al primo inning supplementare con le basi piene, due out e la propria squadra sotto di un punto. E per di più con il ‘rischio’ concreto di firmare un’incredibile rimonta. In quel momento, però, Luis Camargo non sapeva che, senza quella sua preziosissima valida, ora in casa Telemarket si starebbero raccogliendo i cocci di un week end stregato, iniziato alla grande venerdì sera e terminato con la mesta resa di garatre, passando per la bruciante sconfitta di sabato pomeriggio. Dopo la tripletta conquistata a Redipuglia, un ‘cappotto’ contro il Nettuno avrebbe avuto delle ricadute pesantissime sugli umori di una squadra ancora in cerca di un’identità precisa.


Il diretto interessato, però, non ci sta a passare per il salvatore della patria, incassa comunque i complimenti e, sorridendo, ammette: “Diciamo che ho avuto la fortuna di essere l’uomo giusto al momento giusto… Mi è capitata questa grossa occasione e io non me la sono lasciata sfuggire, del resto lavoro proprio per questo. E’ stata una bella soddisfazione, non capita spesso di essere i protagonisti di un successo. Su quell’ultimo lancio di Retrosi ho avuto un buon contatto e il campo un po’ bagnato ha fatto il resto, con Menechino che non è riuscito a raggiungere la palla in tuffo. Probabilmente, dopo il mio triplo a destra al settimo inning, si era spostato a difendere proprio verso quella direzione e io sono riuscito a battere in quel piccolo spazio che aveva lasciato libero. Vorrei comunque sottolineare un aspetto molto importante, e cioè che io, da solo, non avrei fatto nulla, perché se non ci fossero stati i miei compagni sulle basi la mia valida sarebbe servita a ben poco. Ecco perché è giusto dividere il merito della vittoria con tutta la squadra”.

Luis Camargo non è stato però decisivo soltanto in attacco, perché anche i tre “colti rubando” alla fine si sono rivelati determinanti. “In difesa certo sempre di fare il mio dovere – assicura il catcher neroarancio – e devo dire che in questo momento mi sento proprio bene dietro il piatto. Io, come ho sempre fatto, continuo a mettere al primo posto la difesa, se poi mi riesce qualcosa di buono pure nel box tanto di guadagnato. Mi sto comunque impegnando per dare un apporto sempre maggiore in battuta”.

Purtroppo, dopo il successo di garauno, i Pirati riminesi non siete riusciti a dare continuità al momento positivo. “E’ vero, e di questo sono molto dispiaciuto, soprattutto per la sconfitta di garadue, che era evitabilissima. Che cosa ci è mancato per vincere? La capacità di sfruttare le occasioni, come nei primi due inning, e un pizzico di fortuna, perché se quella battuta di Chiarini al nono non si fosse spenta a un soffio dalla linea di foul ora staremmo parlando di un’altra storia. Sabato sera, invece, abbiamo pagato un lancio sbagliato di Patrone e la prova splendida di un Richetti che ha lanciato davvero bene”.

Insomma, il trittico con il Nettuno si è concluso con un bilancio negativo. Preoccupato, Luis? “Assolutamente no, perché abbiamo dimostrato di avere un carattere immenso e, in un campionato così corto ed equilibrato, sono certo che questa si rivelerà un’arma importantissima. Adesso dobbiamo soltanto pensare al futuro e a dare il massimo in allenamento per migliorare giorno dopo giorno. Contro la Danesi, nonostante la duplice sconfitta, abbiamo giocato alla pari e questo ci deve rendere ottimisti”.

A proposito di futuro: da giovedì sera sotto col derby contro la T&A. “Già, sarà un turno parecchio impegnativo, perché San Marino è una squadra in crescita, come dimostra il fatto che sia andata a strappare due vittorie sul campo del Grosseto. Noi, però, non ci lasceremo spaventare e avremo un solo obiettivo: vincere”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: