Claudio Liverziani, tre settimane di stop (strappo). Oggi doveva tornare in azzurro

6 05 2008

di MAURIZIO ROVERI

Oggi doveva tornare a indossare la maglia azzurra, in occasione dell’amichevole di Godo. E l’avrebbe fatto con piacere, Claudio Liverziani. Marco Mazzieri era riuscito a convincerlo. E Claudio aveva detto sì. In fondo, era questione d’una giornata soltanto: si trattava di fare semplicemente un viaggetto di una quarantina di chilometri da Bologna. Una partitella amichevole con quella Nazionale della quale lui è stato per anni capitano e trascinatore, una divertente galoppata, l’occasione per rivedere vecchi amici, e tenersi in forma per le prossime partite della sua Fortitudo. Non poteva considerarsi un vero rientro del grande Liverziani in Nazionale, però… mai dire mai. Il nuovo commissario tecnico Mazzieri ci sta lavorando sopra, perché l’ITALIA non può fare a meno di avere in squadra personaggi di questo spessore. Certe “bandiere” del baseball italiano vanno recuperate. Il destino beffardo ha fermato il forte giocatore novarese del Club di Bologna. E Claudio è stato costretto a saltare un appuntamento che gli stava a cuore. Il guaio è che dovrà fermarsi per almeno tre settimane.
L’infortunio è avvenuto nel corso di gara2 tra Fortitudo e Godo, venerdì sera al Falchi. Liverziani stava correndo verso la terza base quando ha avvertito un “tirotto” alla coscia della gamba sinistra. Si è fermato, per precauzione. I controlli medici, ieri, hanno riscontrato un lieve strappo. Non profondo (un centimetro), tuttavia sufficiente ad uno stop di tre o quattro settimane.

Claudio Liverziani aveva cominciato molto intensamente questo campionato, motivatissimo, tonico fisicamente e i “numeri” stavano confermando il suo forte impatto: 375 di average, 531 di slugging, 17 basi conquistate, 9 punti battuti a casa, 459 la percentuale di arrivi in base, 1000 di media-difesa (impeccabile a dominare la zona dell’esterno destro). A causa di questo infortunio – nel momento migliore della capolista Fortitudo – Claudio dovrà saltare la trasferta del prossimo week end in Venezia Giulia per le gare con il Redipuglia, poi il trittico di Grosseto contro il Montepaschi e fors’anche il trittico casalingo contro Nettuno.

Per le partite di venerdì e sabato prossimi, contro Redipuglia, è fortemente in dubbio anche il capitano fortitudino, Lele Frignani, che ha una mano decisamente gonfia a causa di un lancio di Agostinelli che lo ha colpito.

Annunci

Azioni

Information

One response

6 05 2008
Wadi

Pazienza…
ero presente quando ha avvertito il dolore, correndo dalla seconda alla terza, ma camminava normalmente verso il dug-out, speravo fosse qualcosa di più leggero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: