Baseball A2, Davis e Malengo trascinatori del lanciatissimo Marina di Ravenna

30 04 2008

Sul damante di Godo, campo di casa dei Marina Waves, gli appassionati di baseball si saranno sicuramente divertiti assistendo a due intense paertite al vertice nel campionato d serie A2. La sfida lanciata fieramente dal Marina di Ravenna alla capolista Reggio Emilia non ha tradito le attese.
In gara uno Reggio Emilia si è presentata subito al 1° inning con due fuoricampo totalizzando 3 punti, un colpo da ko che avrebbe “ammazzato” chiunque e così è sembrato per 6 lunghi inning in cui l’Italmet Marina di Ravenna non è stata in grado di reagire. Il lanciatore partente Bresaola ha resistiro sino al 4° rilevato da Gramellini che subiva la buona vena dei giocatori avversari incamerando altri 3 punti.

In attacco devastanti, per il Reggio, Schmidt e Macaluso. Per non parlare di Zambelli sul monte di lancio che non concedeva nulla sino al 6° inning dove i Waves prendevano, un pò, la misura e accorciavano le distanze con due punti di Adami e Malengo spinti a casa da Baldacci.

Ancora due inning a zero punti per entrambe le squadre, con un Bucchi sul monte che non concederà più nulla e si va alla fine del nono inning, ultimo attacco per il Marina.
Si inizia con un singolo di Rossi, seguito dall’eliminazione di Gelli che però spinge in seconda Rossi. Tocca a Ramazzotti che batte singolo, a basi piene si presenta in attacco Adami che prende la base ball ed i Waves segnano un punto, tocca a Baldacci che picchia una linea a destra che permette di segnare 2 punti (ora il punteggio è di 6 a 5. Con Baldacci sulla seconda, “stranamente” il Reggio decide di giocare Ian Corso: il forte slugger dell’Italmet non si fa pregare è piazza un doppio in fondo al campo facendo segnare il punto del pareggio ai Waves. con Corso sul cuscino della seconda base è il turno di Malengo: un lancio pazzo spinge Corso in terza, ad un passo dalla vittoria, a questo punto Malengo viene passato in base e come lui successivamente la stessa sorte tocca a Naldoni.
Basi piene, un eliminato, tocca a Davis: il catcher italo americano attende il lancio giusto ed esplode con una lunga palla al volo al centro degli esterni, è eliminato, ma questa giocata permette a Corso di correre a casa base e con una scivolata sul piatto segna il punto della vittoria.
I Waves vincono gara 1 in rimonta e sembra incontenibile la loro gioia.

Gara due, a cosa si può pensare di assistere dopo una gara 1 del genere?
I Waves partono subito forte e segnano due punti. Sul monte di lancio per Marina di Ravenna c’è Colucci che sino al 3° nulla concede agli avversari. All’improvviso si accende Reggio che, con un fuoricampo di Schmidt e tre singoli consecutivi, passa in vantaggio per 3 a 2.
Al 5° Reggio aggiunge un punto nel suo score, per l’ Italmet scende Colucci e sale Medina il quale comincia con le sue curve a far accomodare in panca quasi tutti gli avversari. La partita scivola via sino al 7° l’inning in cui il Marina completa la rimonta: singolo di Naldoni che poi ruba la seconda, Sabbatani strike out, Malengo singolo che spinge in 3^ Naldoni, Malengo ruba la seconda, ora tocca a Davis che picchia durissimo il primo lancio spedendo la palla a sinistra in un lungo fuori campo. E’ sorpasso.

Ora tocca a Medina che dalla collinetta, per due inning non concederà più nulla regalando ai Waves la testa del campionato. In difesa Ramazzotti, Adami e Malengo chiudono tutte le porte. E si festeggia il primato.

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: