IBL, un Grosseto tutto sostanza e logica demolisce anche Carrara e vince di nuovo a Nettuno. Bene Chris Cooper sul monte

26 04 2008

di MAURIZIO ROVERI

Grosseto gioca a baseball. Nettuno molto meno. E’ la realtà. In questo momento è così: lo indica chiaramente anche il secondo round della supersfida di questa settimana. I maremmani campioni d’Italia impongono nuovamente la loro personalità, la loro compattezza, la loro solidità mentale. Cosicchè, dopo aver dominato la partita dei lanciatori stranieri nell’anticipo di giovedì, si ripropongono in gara2 dove lasciano nuovamente il segno della concretezza. Il 6-1 finale è fedele testimone di un match interpretato ancora in maniera tatticamente magistrale dagli uomini di Mauro Mazzotti, i quali non hanno mai permesso al Nettuno d’essere pericoloso.
C’è organizzazione, nel Grosseto. C’è equilibrio. Ogni giocatore sa quel che deve fare. Appare evidente l’identità tecnica della squadra campione d’Italia, che tiene il campo con estrema sicurezza e si muove con una precisione sublime.

SOSTANZA E LOGICA – Il Montepaschi Grosseto è l’immagine della sostanza. La battuta valida al momento giusto, la rubata quando occorre, l’azione utile alla squadra (vedi, ad esempio, la volata di sacrificio di Jairo Ramos per il sesto punto maremmano, quello firmato da Andrea De Santis). Tutto seguendo un filo logico. Tutto razionale.
Nettuno non è stato in grado di esprimere questo baseball nelle prime due partite della supersfida. Ma forse è anche normale. E’ formazione parzialmente rinnovata, deve imparare a conoscersi, ci sono stranieri nuovi che probabilmente hanno necessità di un po’ di tempo per ambientarsi e adattarsi. Inevitabilmente questa Danesi è ancora alla ricerca di una fisionomia e di un equilibrio. Nel baseball nulla s’improvvisa. Ha mostrato difficoltà sorprendenti e imprevedibili sul monte di lancio: dalla scarsa incisività di un Nelson Cruz anonimo nelle prime due settimane di campionato fino alle clamorose difficoltà di Giovanni Carrara. L’italovenezuelano fatica, arranca, è lontano da una condizione accettabile, non ha il ritmo giusto, s’è fatto trovare impreparato dal campionato. Già a Godo aveva dovuto lasciare il monte di lancio dopo cinque inning, con 7.20 di media PGL sul groppone (buon per lui che il Nettuno era in vantaggio). Ieri sera ha lanciato per 6.2 inning, concedendo 12 battute valide e 5 punti. Si è salvato in avvio lasciando a zero il Grosseto nelle prime due riprese, pur subendo quattro singoli. Al terzo inning, la crisi. Tre basi su ball consecutive (a Dallospedale, Jairo e Kelli Ramos). Roba da non credere per un mestierante come Carrara, con un passato in Major League. Poi, due valide di fila: il doppio di Luca Bischeri (che ha fatto tremendamente male a Carrara) e il singolo di un Lorenzo Avagnina tempista e ispiratissimo. Davvero spietato il Grosseto nel capire gli affanni dell’oriundo del Nettuno e nel colpire duro, senza dargli il tempo di prendere fiato. E arrivavano 3 punti per i maremmani: Jairo Ramos e Kelli Ramos spinti a casabase dalla battuta extrabase di Bischeri, e Bischeri mandato a punto da Avagnina.

GLI AFFANNI DI CARRARA – Notte di tormento per Giovanni Carrara, che comunque usciva dalla bufera. Per ritrovare poi nuove turbolenze nel corso del settimo attacco maremmano. Eppure lo aveva aperto bene, quell’inning: con uno strikeout su Dallospedale e una agevole eliminazione in diamante ai danni di Jairo Ramos. Qui, evidentemente, Carrara spendeva le ultime energie. Non aveva più benzina. E la sua pallina veniva inesorabilmente centrata dalle mazze di Kelli Ramos, Bischeri, Avagnina, Ermini. Quattro singoli consecutivi concessi. Più un errore di tiro dell’esterno centro Juan Camilo, a complicare ulteriormente le cose per il Nettuno. Così Grosseto confezionava altre due segnature, con Kelli Ramos e Bischeri. Allungando e portandosi sul 5 a 1. Doloroso pugno nello stomaco per il gruppo di manager Bagialemani.
Victor Arias, rilievo di Giovanni Carrara, ha fatto quel che ha potuto ma anche lui è indietro e non sembra più il lanciatore ruggente di due stagioni fa. Subisce quattro valide nello spazio di 2.1 riprese lanciate e non riesce ad evitare il sesto punto dei maremmani.
Schiacciante la differenza nella produzione di battute valide: 15 contro 5. Desolatamente a bocca asciutta, nella squadra nettunese, Menechino e Duran.
Dunque, secondo “colpaccio” del Montepaschi Grosseto allo “Steno Borghese” di Nettuno.

LA PERSONALITA’ DEI CAMPIONI – I campioni sono campioni perché… hanno qualcosa di più, hanno qualcosa di speciale. La personalità, l’organizzazione. Come si muovono sulle basi. Schemi collaudatissimi. E strategie efficaci. Sono risorse che vengono con il tempo, con il lavoro rigoroso e professionale, con tanta pazienza. Cose che il Grosseto possiede già. Il Nettuno, se eviterà di farsi assalire dalla frenesia, potrà entrarne in possesso. Un po’ alla volta. Il potenziale di certo non manca a questa squadra. Per ora, tuttavia, è un potenziale parzialmente inespresso. Sul monte di lancio toscano mancava per infortunio Junior Oberto, miglior lanciatore della regular season 2007. Non se n’è accorto nessuno, perché Chris Cooper lo ha sostituito degnamente. Anzi, talmente bene che… forse neanche Oberto sarebbe stato così efficace. Cooper ha “tirato” per 5 inning. I numeri parlano di 5 strikeout, 2 basi su ball, appena 3 valide concesse, 0 di pgl. Sì, perché l’unico punto realizzato dal Nettuno (quarto inning) è un punto “non guadagnato” sul lanciatore, essendovi la complicità di un errrore dell’esterno destro Andrea De Santis.
Ancora convincente, come in gara1, il “rilievo” di Leonardo D’Amico. E tranquilla chiusura di Ginanneschi. Una partita con zero di “ERA” per il monte di lancio di Grosseto. Il segreto tutto qui.
Stasera (ore 20,30) gara3. Con Riccardo De Santis lanciatore partente per Grosseto e Carlo Richetti per Nettuno.

LO SCORE
Grosseto: 0 0 3 0 0 0 2 1 0 = 6
Nettuno : 0 0 0 1 0 0 0 0 0 = 1

Battute valide: Nettuno 5, Grosseto 15
Errori difensivi: Nettuno 2, Grosseto 1

Lanciatori
Carrara (Nettuno) 6.2 rl, 5 so, 4 bb, 12 bvc, 1 colpito, 5 pgl
Arias (Nettuno) 2.1 rl, 2 so, 1 bb, 3 bvc, 1 pgl

Cooper (Grosseto) 5 rl, 5 so, 2 bb, 3 bvc, 1 lp, 0 pgl
Leo D’Amico (Grosseto) 3 rl, 3 so, 2 bb, 1 bvc, 0 pgl
Ginanneschi (Grosseto) 1 rl, 0 so, 0 bb, 1 bvc, 0 pgl.

Lanciatore vincente: Cooper. Lanciatore perdente Carrara.
Migliori battitori: Dallospedale 2 su 3, Kelli Ramos 2 su 4, Avagnina 3 su 5 (con 2 pbc), Mazzanti 2 su 3.

Annunci

Azioni

Information

2 responses

26 04 2008
D G Grosseto

Mi permetto di far notare che c’era un certo Marval in panchina. Non ne conosco
il motivo ma non mi sembra che sia una cosa di secondaria importanza.

26 04 2008
Maurizio Roveri

Certamente Raul Marval è un giocatore importante, ma la sua assenza in questa partita non si è avvertita ed è per questo motivo che nel commento della gara ho insistito nell’evidenziare l’organizzazione di gioco, la compattezza e la solidità del Grosseto. Una squadra in grado di poter fronteggiare ad assenze che pesano (oltre a Marval in gara2, ricordo che sono indisponibili Oberto, Ferrari, Panerati, inoltre non fanno ancora parte del roster Yovani D’Amico e Preziosi). Sul piano difensivo Marval può essere tranquillissimamente rimpiazzato da Jorge Nunez, che è eccellente interbase. Possedere due shortstop così è un lusso che soltanto il club maremmano può pernettersi. E’ nel box di battuta che, semmai, l’assenza di Marval poteva farsi sentire: se ciò non è accaduto è per merito della concretezza del gruppo e per via delle performances realizzate da Luca Bischeri e da Lorenzo Avagnina.
Penso che Raul Marval abbia accusato un problema fisico nel corso di gara1, forse in occasione di quel’azione che lo ha portato a commettere un errore non da lui (e che un commentatore della RAI aveva inizialmente attribuito a Dallospedale…).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: