Biglietti al Falchi, precisazione di Marco Macchiavelli presidente della Fortitudo

25 04 2008

Da Marco Macchiavelli, presidente della Fortitudo Baseball Bologna, riceviamo questo intervento di precisazione (in risposta ad un’affermazione di un lettore) che pubblichiamo:

“Ho letto con stupore un’affermazione apparsa sul blog “Double Play”, gestito dal sig. Roveri, inserita in un commento in calce all’articolo “il pagellone” dello stesso Roveri, commento inviato da una persona che si firma “Luca” e appare con uno pseudonimo “The Big Brown”. Il lettore dà un voto “zero” alla Fortitudo perché, a suo dire, il cassiere del Gianni Falchi continua a chiedergli otto euro a partita, fornendogli invece un biglietto ridotto da quattro euro, per risparmiare sulla Siae…
E’ un’affermazione molto grave, che sinceramente offende una società che ha fatto della serietà e del rigore un elemento distintivo. Può capitare che si commetta un errore, tanto più che il personale di servizio si impegna a titolo di puro volontariato, e come sappiamo, le disattenzioni si verificano anche quando ad operare sono i professionisti. Ma che si sottintenda una malafede, questo proprio non lo possiamo accettare.
Inoltre, appare strano che il sig. Luca si riferisca a un cassiere, quando – come chi è solito frequentare il Gianni Falchi sa bene – alla cassa solitamente c’è una donna. Per di più, abbiamo verificato i riscontri afferenti al primo weekend di campionato, e non ci risulta alcuna incongruenza fra l’incasso e il valore dei biglietti venduti, dunque i biglietti interi sono stati venduti a 8 euro e i ridotti a 4.
Tra l’altro, il risparmio di Siae su una differenza di 4 euro ammonta a 40 centesimi, una cifra davvero ridicola per rischiare una reputazione conquistata con anni di impegno e lavoro. Infine la cosa più importante: esprimendomi anche a nome del suo Consiglio Direttivo, la Fortitudo B.C. 1953 nutre la piena fiducia sull’operato del personale volontario impiegato alle casse e all’entrata dell’impianto bolognese.
Dunque, sorge il dubbio che il sig. Luca in realtà non sia uno spettatore assiduo del Gianni Falchi, e che questa sua esternazione sia una vera e propria provocazione ai danni della Fortitudo.
Augurandoci di sbagliare questa valutazione, invitiamo dunque il signor Luca, alias “The Big Brown”, a rivelarsi, con tanto di nome e cognome, e a dimostrare le cose che ha scritto, con prove tangibili, e se avrà ragione sarà ricompensato da me in persona con un abbonamento omaggio valevole per tutta la stagione. In alternativa lo invitiamo a desistere da ogni considerazione non suffragata da fatti e prove concrete, volta a creare danno all’immagine ed alla rispettabilità della società, che non esiteremo a difendere in ogni modo possibile”.

Marco Macchiavelli
Presidente Fortitudo B.C. 1953

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: