IBL, il personaggio del giorno: Andrea Castrì il bomber in più del Nettuno

23 04 2008

di GIOVANNI COLANTUONO

In sede di commento, alla vigilia della nuova stagione dell’IBL, parlando della Danesi Nettuno tutti inneggiavano alla scoppiettante campagna acquisti. Gli ingaggi di Frank Menechino e Nelson Cruz, le conferme di Giovanni Carrara e di Juan Camilo. Poi si inizia a giocare e dal diamante di Godo si sente altisonante il nome di Andrea Castrì. E’ lui che ha preso per mano il Nettuno, nei momenti più difficili. Quando si trattava di recuperare e di allungare su un Godo che ha reso difficile la vita alla squadra tirrenica. I numeri parlano chiaro 714 di percentuale Slugger, 2 fuoricampo, 5 punti battuti a casa ed anche due basi rubate su due tentativi. Di certo il miglior battitore di questo primo turno di IBL. Castrì ha 34 anni. E una solida esperienza. Cominciò a giocare a baseball a Matino, in provincia di Lecce. Aveva 15 anni. Alternava il baseball con il calcio. A proposito, la sua somiglianza con Francesco Totti è impressionante. A 18 anni è nazionale juniores ed in quel momento la scelta è definitiva, Andrea sceglie il baseball. Nel 1994 approda a Caserta, il Notaio Musto compra il suo cartellino dal Matino. Inizia un periodo di grande crescita per Andrea. Nel 97 è convocato dalla Nazionale Italiana e vince l’Europeo. Gli scout americani lo notano, in uno spring training con la Nazionale in Florida, questo ragazzo che batte che è una meraviglia deve avere un’opportunità nel baseball che conta.

Così arriva un contratto di due anni con gli Yankees di New York. Gioca in singolo A e vince le world series delle minor leagues. Poi passa a Greensboro ed in Florida State League, sempre con l’Organizzazione degli Yankees.

Finita l’esperienza americana per Castrì arriva la chiamata del Nettuno. Oggi la dirigenza nettunese ha fatto una scelta precisa, dopo l’esperienza negativa con Freire: Andrea Castrì è il prima base della squadra di Bagialemani e lui da qui è ripartito. ” Parlando con la società ad inizio stagione mi avevano detto che sarei stato io il titolare in quel ruolo. Poi la cosa è stata confermata dal fatto che non è stato ingaggiato uno straniero per la prima base. Sapere di avere la massima fiducia della società e del manager mi ha dato grandi stimoli”.

Andrea, ti aspettavi un inizio così esaltante?

“ Io penso che il lavoro paga sempre. Forse non mi aspettavo un inizio così, però sto lavorando molto con Claudio Scerrato, mi sta aiutando tantissimo. Spero di continuare così. Lo scorso anno, anche per problemi di lavoro, non sono riuscito a giocare con continuità. Non partivo mai con la squadra per le partite del venerdì. Non c’è dubbio che concentrando le energie tutte nel baseball, sarebbe diverso. Aggiungo anche che sto molto meglio fisicamente rispetto al passato, il ginocchio destro non mi dà problemi. Per un battitore destro come me è importante perchè mi permette di poter scaricare la potenza sulla palla”.

Che ricordo hai delle due stagioni negli Stati Uniti?

“Sono stati i due anni più belli della mia vita sportiva – dice Castrì – fui notato in una partita che giocammo con la nazionale Italiana nello stadio dei Dodgers. Gli scout degli Yankees mi offrirono un try-out con loro. Durò due giorni ed alla fine mi proposero un contratto di due anni. Io avevo già 23 anni, con me c’erano tutti ragazzi più giovani. Ero a disagio ad essere il più vecchio. Gli americani, si sa, puntano sempre sui giovani”.

Vicino a Giuseppe Mazzanti e Juan Camilo, la Danesi Nettuno riscopre un altro slugger e chissà…. come sarebbe finita lo scorso anno con un Castrì così al posto di Freire?

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: