Softball, pareggio fra Legnano e Forlì. Le Hornets S.Marino imbattute al comando

21 04 2008

Una vittoria per parte nel big match dell’Italian Softball League, cioè la supersfida di Legnano fra l’Amga campione d’Italia e la Fiorini Forl’ campione d’Europa. Un pareggio che non soddisfa le ambizioni della formazione legnanese, seccamente battuta nella prima gara.

L’Amga non entra in partita in gara uno e compromette tutto con una prestazione alquanto indecifrabile. Serata negativa della partente Musitelli che accumula 12 valide a carico con tre fuoricampo in due inning. La lanciatrice leganese si riprende nei successivi tre inning giocando da par suo non concedendo nulla alle avversarie : zero valide e 5 strike out. Quasi sicuramente sul rendimento ha influito la responsabilità di giocare la sua prima vera partita in serie A1. Sotto tono anche l’attacco delle biancorosse (solo 2 battute valide di Judd e Pino). Alla fine una partita da archiviare e dimenticare al più presto per Legnano. Forlì vince facile: 13-0 (al 5°).
Gara 2 – Altra musica. E’ subito chiaro che il BscLegnano Amga team è quest’anno squadra dotata di grande personalità e che sa rimediare a qualunque situazione. Dimenticata gara uno Pino e company scendono in “diamante” decise a verificare di che pasta è fatto questo Forlì. In pedana una Aimee Murch veramente di altro pianeta ha regolato i conti con le lanciatrici avversarie, Leslie Malerich, la fortissima lanciatrice della nazionale azzurra e Carrol Kasi concedendo solo tre battute valide e ottenendo altri 7 strike out. In attacco si sono ben comportate le atlete Legnanesi che hanno ottenuto 7 battute valide dimostrando di ritrovare efficacia sulle lanciatrici migliori. La gara in equilibrio nei primi due inning si sblocca alla terza ripresa: singolo di Trevisan e doppio di Del Mastio per il momentaneo vantaggio di Forlì per 1 a 0.

Ma era il quinto inning a risultare determinante. Rimane al piatto Dominici; valida beffarda di Genghini dietro la terza base che sorprende la difesa di Forlì. La successiva battura di Judd brucia letteralmente le mani a Trevisan che, brava, comunque favorisce l’eliminazione di Genghini sul sacchetto di terza. Con Judd sul sacchetto di prima, è brava Morrow a prendersi la base ball; ci pensa poi Rolla, finalmente sbloccatasi in attacco, con una tremenda battuta sull’esterno destro a mandare a punto Judd e Morrow per il vantaggio del BscLegnano Amga. Brava Castellani a sfruttare un errore di tiro del ricevitore avversario per arrivare salva in prima e consentendo un altro punto di Rolla. Ci pensa poi il capitano, Ilaria Pino con una valida oltre l’esterno centro a mandare a punto Castellani per il 4 a 1 che risulterà il punteggio finale. Per Pino un 3 su 3 in attacco (valida sull’esterno sinistro, centro e destro in successione) che conferma il buon grado di forma della ricevitrice del Legnano.
In definitiva due gare giocate tra due formazioni che hanno sinora dimostrato di essere fra le più preparate e valide di questo inizio di campionato; un BscLegnano Amga team che ha dimostrato subito che l’incidente, salutare, di gara uno tale deve essere valutato e che pur non essendo ancora in condizione ottimale è fermamente deciso a dire la sua anche in questo campionato. Il nuovo arrivo Simmone Morrow, accolta con entusiasmo e affetto dal numerosissimo pubblico presente, ha dato un saggio in difesa delle sue grandi qualità mentre in attacco ha sicuramente risentito del viaggio e del fuso orario.

VISTA DA FORLI’ – Un pareggio sul diamante della grande rivale può essere accettato. Anche se, da come s’erano messe le cose, la squadra forlivese sente un po’ il sapore della occasione persa: c’è un pizzico di rammarico per non aver saputo gestire il vantaggio iniziale nella seconda partita, per i troppi errori commessi nel momento meno adatto.

Il pomeriggio forlivese era iniziato con un successo squillante. Dopo un primo attacco con un homer da 3 punti di Miranda Ervin, nel secondo inning le mazze romagnole ci sono andate pesanti: 9 valide con 4 doppi e due fuoricampo (Bedwell e Ray), per un totale di 10 punti. A quel punto sul tabellone c’era un 13-0 che significava la fine virtuale dell’incontro, nessuna delle due squadre ha più avuto la forza o la voglia di spremersi più di tanto.
Line up in stato di grazia, nel .428 di media finale ci hanno messo lo zampino tutte e nove le giocatrici; le migliori, Bedwell (2/3 con un fuoricampo) e Stefania Vitaliani (2/3, due doppi). In pedana partenza impeccabile di Filiput e finale di Malerich a suon di strike out.

Risultati della terza giornata:
Des Caserta – Sanotint Bollate 2-1 (8°), 1-3
Museo d’arte Nuoro – Mosca Macerata 5-9; 2-0 (9°)
Amga Legnano – Fiorini Forlì 0-13(5°); 4-1
Europromo Titano Hornets – Parma 2-0; 3-2 (8°)

Classifica:
Titano Hornets 1000 (6-0): Amga Legnano e Forlì 833 (5-1); Macerata 400 (2-3); Parma 333 (2-4); Caserta 200 (1-4); Bollate e Nuoro 167 (1-5).

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: