Presentata la Fortitudo. Nanni: “Contento dei nostri rinforzi, non hanno nulla da invidiare a certi colpi realizzati da altri…”

16 04 2008

di MAURIZIO ROVERI

Per la presentazione della Fortitudo Baseball, edizione 2008, la Provincia di Bologna ha scelto l’ambiente più fastoso del piano nobile di Palazzo Malvezzi: la suggestiva e grande Sala Rossa, con i suoi divani capitoness in velluto rosso lungo le pareti, le ampie specchiere, i sontuosi lampadari, le mantovane con l’alto drappeggio in damasco a fondo rosso. La Danza delle ore caratterizza questa che è la sala di rappresentanza dell’amministrazione provinciale. Palazzo Malvezzi, antica residenza dell’omonima famiglia patrizia radicata a Bologna nel tardo Medioevo, ha dunque tenuto a battesimo la squadra di baseball affidata anche quest’anno alla gestione tecnica di Marco Nanni. Il campionato di massima serie – l’Italian Baseball League – sta per cominciare. Venerdì sera (ore 21), sabato pomeriggio (ore 16) e sabato sera (ore 21) al “Gianni Falchi”, lo stadio del baseball bolognese, la Fortitudo affronterà nelle prime sfide stagionali il San Marino altra formazione di notevole spessore tecnico (proprio al “Falchi”, nello scorso week end, la banda dei bombers del Titano ha vinto il torneo Blue F Ball tradizionale appuntamento che conclude la pre-season). Si partirà alla grande. Con il fantastico duello sul monte di lancio che opporrà – in gara1 – Jesus Matos a Juan Figueroa, personaggi fra i più popolari della Lega italiana, entrambi dominicani, compagni di squadra nella Fortitudo che vinse lo scudetto nel 2005. Il settimo nella storia del Club biancoblù.
A fare gli onori di casa, nella Sala Rossa di Palazzo Malvezzi, un Marco Strada come sempre passionale e coinvolgente. “Mi batte il cuore – ha ammesso l’assessore aprendo i discorsi – perché come tutti sanno il baseball è uno sport che amo particolarmente”. Rivelando un episodio di qualche tempo fa: “In occasione di un mio viaggio a New York, dov’ero presente come assessore al turismo a rappresentare la città di Bologna, un giornalista mi chiese quali affinità ci fossero fra Bologna e New York. Risposi d’istinto: il baseball, perché mi ricordo che s’era appena vinto lo scudetto, il basket, il football americano. Tre sport tipicamente americani”.
“Sono inoltre contento di presentare qui in Provincia la squadra della Fortitudo – ha proseguito l’assessore Strada – perché la dirigenza della Fortitudo Baseball è stata tra i fondatori di Consport”. Il Consorzio dello Sport. Un grande progetto divenuto di recente bella realtà. Grazie soprattutto al lavoro, all’entusiasmo, alla determinazione dell’assessore Marco Strada. Consport, costituitosi di recente, rappresenta una importante novità per il panorama sportivo bolognese e italiano. Diciannove società sportive non di livello professionistico, e in rappresentanza di diverse discipline, hanno deciso di unire le loro forze. Per collaborare insieme vedendo in questo progetto una preziosa opportunità di crescita collettiva. Diciannove società sportive di Bologna e provincia, un totale di 5000 tesserati, 180 squadre giovanili, un pubblico stimato in 600 mila presenze all’anno. Decisamente un importante patrimonio, che il progetto-Consorzio è destinato a valorizzare.
Se Marco Strada è stato l’ispiratore di Consport, Andrea Lanzoni (presidente di Schematre) ne è la guida, con funzione di Amministratore Unico. E Lanzoni si è già assunto l’impegno d’una rigorosa ricerca commerciale per coinvolgere aziende disponibili ad investire sulla principale società di baseball di Bologna.
Infatti la Fortitudo Baseball si presenterà al via della stagione 2008 senza il main sponsor. “E’ la prima volta che succede”, ha sottolineato Cesare Leoni (che in questa occasione rappresentava il presidente Marco Macchiavelli, indisposto). Una situazione di evidente disagio e difficoltà. Tuttavia la società è riuscita ugualmente a costruire una squadra decisamente competitiva. Muovendosi abilmente sul mercato, con il lavoro di Christian Mura. Il lanciatore del “miracolo Godo” degli anni scorsi ha chiuso la carriera agonistica, decidendo di cominciare a Bologna quella da dirigente. Dall’ottobre scorso è il direttore sportivo della Fortitudo Baseball. “Mi sono tuffato in quest’avventura con grande onore. Conosco bene l’ambiente, qui ho giocato e sono felice d’esservi ritornato. Per me è un sogno lavorare con questa società”.
“Le difficoltà, in questi mesi, sono state tantissime – ha commentato Mura – trovare giocatori di spessore con un budget limitato è stato complicatissimo. Ci siamo riusciti. Abbiamo un gruppo molto solido. E proprio la forza del gruppo sarà la nostra risorsa principae. Siamo fra le squadre più forti. Ci sono tutte le premesse per produrre del buon baseball e ottenere risultati importanti”.
Ha idee interessanti, Christian Mura. “Spero di trovare il supporto per lanciare dentro il Falchi delle iniziative in grado di aumentare il nostro pubblico. Ne abbiamo la necessità”.
Marco Nanni, il riconfermato capoallenatore, ha presentato uno ad uno i giocatori. A cominciare dai volti nuovi: Cody Cillo, Joseph Mazzuca, Alfredo Delgado, Riccardo Paoletti, Martin Vargas, Juan Pablo Angrisano, Rayner Bautista, Richard Austin, Francesco Alaimo. Del vecchio gruppo fanno ancora parte Lele Frignani, Claudio Liverziani, Stefano Landuzzi, Fabio Betto, Jesus Matos, Fabio Milano, Chris George, Diego Bonci, Lino Connell, Manuel Gasparri, Giovanni Pantaleoni. E il “gioiellino” Matteo D’Angelo, che attualmente è negli Stati Uniti, al college, studia e gioca a baseball alla Winthrop University, sta andando bene e sarà nuovamente a disposizione della Fortitudo all’inizio di giugno.
“Sono contento della squadra che ho l’opportunità di allenare. Ci siamo rinforzati. Si sono rinforzati anche gli altri, è vero. Sarà battaglia dura, una concorrenza spietata. Il nostro scudetto non è soltanto entrare nei playoff: diciamo che quello è l’obiettivo di minima. Io considero ancora il Montepaschi Grosseto come principale candidata alla conquista del titolo. In questo mercato hanno fatto molto effetto colpi grossi come ad esempio quelli di Menechino e Cruz da parte del Nettuno, perché realizzati più recentemente: e pertanto rimangono maggiormente impressi rispetto ad altri. Noi i nostri rinforzi li avevamo fatti presto…”. Come a dire: non dimenticatevi che, già all’inizio del mercato, la Fortitudo ha portato a Bologna tre campioni della Nazionale italiana, gli oriundi Cillo, Mazzucca e Angrisano.
Nel corso della conferenza stampa Mauro Fornasari, consigliere della Fortitudo Baseball, ha illustrato il progetto “franchigia bolognese” al quale hanno aderito otto società: Fortitudo, Castenaso, Yankees Persiceto, Longbridge, San Lazzaro, Minerbio, Sasso Marconi, Nuova Pianorese. Un accordo di collaborazione che, in particolare, ha come obiettivi comuni: 1) atleti e risorse umane; 2) sviluppo e organizzazione eventi; 3) marketing e promozione.
Altre notizie. La Fortitudo incontrerà in amichevole la Nazionale italiana la sera del 4 giugno, al Falchi. E per lo stadio del baseball di Bologna sono stati già programmati, al termine di questo campionato, diversi lavori di restyling da parte dell’Amministrazione Comunale (c’è un impegno congiunto con la Provincia) per renderlo pronto ad ospitare grandi eventi nel 2009: qui si giocheranno alcune partite dei Campionati Mondiali e si parla anche di portarvi la European Cup.

Advertisements

Azioni

Information

2 responses

17 04 2008
Andrea Palmia

Gent.mo sig Roveri, mi chiamo Andrea e sono un appassionato di baseball , tifoso Fortitudo da 30 anni , leggendo con piacere il suo resoconto sulla presentazione della nuova stagione della Fortitudo baseball volevo sottoporle alcune mie impressioni/ domande in ordine sparso:
1 ) … che questa volta senza ex major leaguers si possa vedere un vero gioco di squadra al Falchi?
2) ritengo una vera tristezza che si inizi l’anno senza uno sponsor ma del resto quale imprenditore investirebbe in uno sport che ha un ” mini campionato ” di 4 mesi ? …. speriamo nel Consport anche se per ora mi sembra che andiamo malino !!!!
3) in ultimo credo che l’ago della bilancia possa essere Angrisano che non conosco ma che se dovesse rivelarsi di livello A1 potrebbe far fare il salto di qualità alla squadra che lo scorso anno secondo me ha sofferto la mancanza di un forte catcher difensivo ( ahi ahi il braccio di Gasparri !!! ) . Grazie per lo spazio e sempre Forza Fortitudo.

17 04 2008
Maurizio Roveri

Rispondo sinteticamente:
1) la squadra mi sembra solida. Più equilibrata rispetto alla formazione della stagione scorsa che non aveva un cleanup nell’ordine di battuta e presentava, invece, incertezze difensive nella cerniera seconda base-interbase e anche nel ruolo di catcher. Situazioni che sono state rimediate con l’arrivo di giocatori come Austin, Mazzuca, Bautista e Angrisano. Difensivamente la Fortitudo 2008 potrebbe perdere qualcosa nella posizione di esterno-centro (lì Jason Conti era magistrale), ma in tal caso sarebbe l’unico passo indietro rispetto ai diversi miglioramenti realizzati sul mercato. Tra i passi avanti, metto ovviamente anche l’arrivo di un lanciatore affidabilissimo come Cody Cillo. E credo che Martin Vargas, se avrà i giusti spazi per trovare la sua dimensione e i suoi ritmi, potrà risultare più utile dell’Herrera del campionato scorso e del Cueto di due anni fa. A questo punto diventerà importante limitare i danni, nella gara dei lanciatori italiani , per il primo mese e mezzo di stagione. Da affrontare senza Matteo D’Angelo, il ragazzo prodigio, che sta facendo il college in America e che sarà disponibile agli inizi di giugno. Bisognerà “tamponare” per 6-7 partite, non di più (considerando che una partita la dovrà necessariamente giocare lui, con un salto-lampo a casa, perchè è d’obbligo almeno una presenza entro la fine del girone d’andata per essere inserito nel roster).
2) il giochino baseball deve diventare un prodotto. Un buon prodotto (anche a livello di visibilità e di marketing) che convinca gli imprenditore ad investire su questo sport. La città di Bologna, comunque, mi sento di dire che si sta dimostrando alquanto ingenerosa nei confronti di un Club che rappresenta (con i suoi 55 anni di storia, i suoi 7 scudetti e le sue 2 Coppe dei Campioni) una realtà sportiva apprezzabilissima. La critica è rivolta alla Bologna imprenditoriale, soprattutto, ma anche alla “gente” che non va più al Falchi con la passione, l’entusiasmo, il coinvolgimento di una volta. Sicuramente la società deve studiare delle iniziative per catturare pubblico, affinchè torni a crearsi nell’ambiente quell’energia positiva che è importante per la squadra e per l’immagine. Se manca ancora il main sponsor, non c’entra Consport. Anzi, attraverso l’adesione a Consport la Fortitudo potrebbe riuscire ad agganciare uno sponsor sostanzioso oppure altri piccoli-medi partners. Il Consorzio bolognese dello Sport è un progetto interessantissimo. Probabilmente qualcosa di unico a livello nazionale. Ben vengano iniziative di questo tipo!
3) Angrisano e Gasparri insieme coprono benissimo il ruolo, delicatissimo e importantissimo, di ricevitore. Si’, l’ago della bilancia può essere Angrisano. Ma può esserlo Cillo, può esserlo Austin, può esserlo Claudio Liverziani se dovesse avere per lungo tempo lo stato di forma delle semifinali dell’anno scorso. Io penso che l’accoppiata Bautista-Mazzuca possa fare la differenza maggiore, laddove nel passato campionato c’erano Jimmy Alvarez (che non era uno specialista del ruolo di interbase) e Matteo Dall’Olio, ammirevole per professionalità ma ovviamente limitato nel range (doveva partire come backup, s’è trovato a sobbarcarsi l’intero campionato nel ruolo di titolare che doveva essere di Infante. Il quale non è mai arrivato…).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: