Cabrera e Corba spingono Milano che vince una gara nel giorno del ritorno in A2

7 04 2008

di ELIA PAGNONI

Lisandro Corba e Weltin Cabrera prendono per mano il Milano e lo portano alla prima importante vittoria in campionato nella complicata trasferta di Collecchio. Un Milano rimaneggiato, ma molto concentrato, che cancella in una splendida serata un precampionato tutto da dimenticare (tra risultati e inforuni) andando a strappare un punto importante per la classifica e per il morale. Raoul Pasotto ha gli uomini contatissimi (16 in tutto comprendendo i baby Baravalle, Avanzi e Pazi) e lo stesso manager deve restare in tribuna a scontare la squalifica per l’espulsione subita a Castenaso nei playoff dello scorso anno. La guida della squadra passa così ad Alex Neri, mentre il diamante è rivoluzionato: Weltin Cabrera deve adattarsi a giocare in terza, e al posto di Cardillo e Drago la “cerniera” di metà campo è composta da Spinosa in seconda (dove non giocava da più di un anno) e Selmi interbase.
 Naturale che l’avvio sia un po’ disorientato (3 errori nel primo inning della prima partita che sommati a quello dell’arbitro fruttano però solo un punto subito), anche se Cabrera apre la stagione con un tremendo fuoricampo da un punto a sinistra sul partente parmense Dazzi. Sul monte milanese Enrico Greggio tiene a bada tranquillamente le mazze del Collecchio (5 valide subite in 7 inning) e subisce solo un altro punto (quello del 2-1 definitivo in favore del Collecchio in gara1) per un doppio di Dorante e un singolo di Bova al 5° inning. I rossoblù in attacco riescono ad essere più incisivi dei padroni di casa (9 valide contro 5) ma lasciano 11 uomini sulle basi e sprecano l’ultima grossa occasione al 9° quando Paolo Ceccaroli (rilievo sull’ultimo battitore) elimina Cabrera con Selmi e Parisini in prima e in seconda. Peccato, perché anche questa partita avrebbe potuto prendere un’altra piega, ma quanto meno le indicazioni sono incoraggianti, a partire dalla tenuta di Greggio e anche dal bel rilievo dell’esordiente (in A2) Andrea Sardo.

In serata la seconda partita. E un Milano caricato dalla bella prestazione pomeridiana si affida a Lisandro Corba riuscendo a portare a casa un risultato forse addirittura insperato alla vigilia. E’ Simone Bacio a sbloccare il punteggioal 2° con un doppio, portato a casa da Spinosa, ma nel ribaltamento di fronte il Collecchio sfrutta l’unico momento di sbandamento di Corba e si porta sul 3-1 (triplo di Bertoli, valida di Saccò, errore di Cabrera in terza, altre due valide della formazione parmense con Bologna e Montanini). Ma il Collecchio si ferma lì, anche grazie ad un grande out a casa base di Herrera su Pessina.
I rossoblù milanesi invece risalgono la corrente ed è subito Cabrera a dare il via alla riscossa con un singolo al 3° inning, imitato da Herrera, mentre Bacio spinge a casa tutti e due per il pareggio. E al 4° il Milano torna in vantaggio con un singolo di Spinosa e un bel triplo di Parisini.
Intanto Corba tira giù la saracinesca e dal terzo inning in avanti concede solo una base e due colpiti: una prova impeccabile che dà la misura delle capacità di questo lanciatore argentino che riesce a chiudere la partita anche senza sprecare troppi lanci. Il colpo finale al Collecchio lo dà però ancora Cabrera che, con Selmi in base su singolo all’8° inning, spara ancora la palla sulla ferrovia e chiude in pratica la partita.
Una bella prova di carattere, insomma, per un Milano bersagliato dalla sfortuna e da problemi di varia natura, ma capace di reagire al momento giusto, grazie ai due grandi acquisti di quest’inverno ma anche alla vecchia guardia rossoblù che ha saputo riprendere subito confidenza con la serie superiore.

I RISULTATI di A2 (1.a e 2.a giornata)

GIRONE A
Sala Baganza-Novara: 11-6, 5-4
Città dei Normanni Paternò – Coil Bollate: 22-6 (al 7°), 10-23
Piacenza – MG Service Junior Parma: 9-3, 3-4
Avigliana – MC Prefabbricati Codogno: 4-3, 10-5
Lanfranchi Collecchio – Milano Baseball: 2-1, 3-6

GIRONE B
Sogese Livorno – Latina: 6-1, 5-3
Palfinger Reggio Emilia – Comcor Modena: 5-1, 10-1
Riccione – Finproject Unione Picena: 0-3, 4-6 (al 14°)
Nettuno2 – Italmet Marina di Ravenna: 5-3, 4-5
Jabil Falchi Caserta – Anzio: 2-13, 1-12

CLASSIFICHE

Classifica girone A: Avigliana e Sala Baganza 1000 (2-0); Bollate, Collecchio, Milano 1946, Junior Parma, Paternò e Piacenza 500 (1-1); Codogno e Novara 2000 000 (0-2).

Classifica girone B: Reggio Emilia, Livorno, Anzio e Unione Picena 1000 (2-0); Marina di Ravenna e Nettuno 2 500 (1-1); Modena, Latina, Caserta e Riccione 000 (0-2).

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: