Ludovisi: “Vorrei una Fibs più trasparente”

4 03 2008

di FRANCO LUDOVISI

Egregio Maurizio, alla precisazione che ho fatto sui pgl di Craig Gioia indicati da “Augusto” (Palazzini forse? Se sì, un caro saluto ad un amico sincero) a commento dell’articolo “La palla più veloce nella storia del Campionato Italiano” hai voluto farmi elogi che i lettori del sito penseranno ottenuti in quanto collaboratore di Doubleplay. Spero e credo che non sia così e ti ringrazio molto per le parole che hai voluto spendere che vanno sicuramente oltre la realtà.
Tu auspichi che la Federazione mi coinvolga per far parte, in qualche modo, della sua organizzazione.
Da molto tempo non ci sono contatti positivi fra noi e inoltre mancherebbe anche la mia volontà di essere coinvolto.
Mi diverto molto di più a dire apertamente la mia verità sul tuo sito, che barcamenarmi fra “non verità” o “verità non espresse” altrove.
E questo delle “non verità” o delle “verità non espresse” è un tema già trattato negli articoli “Società aumentate? I conti non tornano” e “ Tecnici, quelle strane regole”: articoli che non hanno trovato né smentita, né chiarimento da parte di nessuno. Ho persino interpellato, sull’argomento “Società”, qualche Comitato Regionale che però non mi ha risposto. Come al solito.
Quando invece interpelli per qualche chiarimento personaggi non investiti di cariche federali, ecco che puntualmente giungono le precisazioni ed anche il riconoscimento delle tue ragioni:
che non sono poi ragioni mie, ma del “Baseball”.
E questa tecnica del non rispondere è usuale ormai da molto tempo.
Trovi qualche inesattezza sul Regolamento di gioco? Cnt e Cna non rispondono e basta.
Un arbitro dà una interpretazione personale ad una situazione? La contesti, chiedi un intervento diretto e del suo organo di appartenenza, ma nessuno risponde.
E quand’anche vorresti solo semplici chiarimenti su cose banali vieni rimandato, nel migliore dei casi, ad altri per le risposte e quand’anche tu ricevessi una risposta diretta questa sarebbe su una domanda non posta, ma che ti fanno dire: “Lei dice che…”. Mai detto.
A me che ho cominciato a giocare quando in Italia c’erano sì e no diciotto, dico diciotto, Società  di baseball (diciotto Società e diciotto squadre) volete che mi formalizzi se ora ci sono cento Società in più o in meno nel nostro Paese? Certo preferirei che ce ne fossero il quadruplo e più, se non altro per poter dire di aver partecipato ad uno sviluppo più consistente del nostro gioco.
Ma a me interessa, da semplice tesserato, cioè aderente a questa, che la mia Federazione sia trasparente al massimo. Una Federazione che non mi racconti “non verità”, che FUGHI OGNI MIO DUBBIO se questi dubbi ci sono anche se non derivati da comportamenti di organi federali non attenti a tante cose.
Tutti noi abbiamo difficoltà a portare avanti compiutamente i nostri progetti per cui una azione di sviluppo non è sempre verso il meglio, ma a volte è mantenimento delle posizioni già acquisite:
allora reclamizziamo ad esempio, che a fronte delle stesse Società, si ha un maggior numero di squadre che giocano a tutti i livelli; questo è lecito arrogarsi come risultato ottenuto “dall’azione di tutto il movimento” guidato dai vertici federali!

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: